Esame del sangue per herpes: PCR, REEF e ELISA

Il virus dell'herpes è una delle più comuni malattie virali. Hanno infettato più del 90% delle persone. L'herpes può causare varie complicazioni o passare inosservato per tutta la vita.

Diversi tipi di virus causano sintomi diversi. La diagnosi viene solitamente eseguita con un esame del sangue. Il trattamento ha lo scopo di ridurre l'attività del virus, poiché una cura completa è impossibile. La diagnosi precoce dell'herpes aiuterà a fermare la malattia ed evitare spiacevoli conseguenze.

Herpes: cos'è questo virus?

L'herpes è la malattia virale più comune.

Herpes è il nome del virus, che si traduce come "strisciante". Ha la capacità di integrarsi nell'apparato genetico della cellula e cambiarlo. Si ritiene che, una volta nel corpo umano, il virus rimanga lì per sempre, ma questo non significa che il trattamento non sia richiesto.

Un esame del sangue per l'herpes può non solo identificare la malattia, ma anche impedirne l'ulteriore trasmissione. Questo virus si trasmette facilmente in vari modi: attraverso il contatto sessuale, attraverso i baci, a volte con goccioline trasportate dall'aria (a seconda del tipo di herpes).

Un semplice virus dell'herpes è a volte chiamato un raffreddore, ma in realtà non ha nulla a che fare con ARVI. Sono collegati solo dal fatto che entrambe le malattie possono verificarsi con una diminuzione dell'immunità o dell'ipotermia. Dopo l'infezione, il virus circola costantemente nel sangue, ma può manifestarsi solo in presenza di fattori provocatori, che includono ridotta immunità, stress, disturbi ormonali, superlavoro, mancanza di sonno, ecc.

I sintomi dipendono in gran parte dal tipo di herpes.

Il più delle volte colpisce la pelle e le mucose. Le manifestazioni più frequenti di infezioni da herpes comprendono:

  1. Prurito e bruciore della pelle. Questo di solito indica lo stadio iniziale dell'herpes. Alcune zone della pelle iniziano a prudere, a prudere e a diventare rosse. Nella fase successiva, le bolle inizieranno ad apparire.
  2. Eruzione cutanea sotto forma di bolle. Possono essere sul viso, sul corpo, sulle labbra. Si ritiene che l'eruzione cutanea esclusivamente sulle labbra con un liquido trasparente senza ispessimenti 4 volte all'anno non porti a conseguenze pericolose. Se anche altre parti del corpo sono interessate, il trattamento dovrebbe iniziare.
  3. Fatica. Nella maggior parte dei casi, il paziente avverte stanchezza senza senso, sonnolenza, debolezza.
  4. Mal di gola Alcuni tipi di herpes infettano le membrane mucose della gola, causando sensazioni dolorose, ingrossamento dei linfonodi sottomandibolari e arrossamento delle mucose.
  5. Dolori alla testa e ai muscoli. Possono accompagnare qualsiasi tipo di herpes. Il dolore può essere piuttosto intenso e continuare per qualche tempo dopo il recupero.

In alcuni casi, il medico può diagnosticare l'herpes e determinarne il tipo durante l'esame, se i sintomi sono sufficientemente pronunciati. Tuttavia, con la malattia asintomatica, c'è anche il pericolo di complicazioni, dal momento che il virus può essere attivato in qualsiasi momento.

Tipi di herpes

Ogni tipo di herpes richiede un trattamento separato.

Il più comune è il virus dell'herpes simplex, che si manifesta come un'eruzione cutanea sulle labbra e viene definito un "raffreddore". Tuttavia, questa non è l'unica varietà. In totale, ci sono 8 tipi di virus, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche e sintomi.

Alcuni tipi di herpes sono più difficili da trattare, altri vanno via da soli, producendo l'immunità. Pertanto, la classificazione dell'herpes include:

  • Digitare 1 Questo tipo di herpes è anche chiamato semplice o orale. Colpisce le labbra o la mucosa della bocca. Tra le manifestazioni di herpes di tipo 1 - prurito, vesciche, all'interno con un liquido chiaro, scoppiano e le piaghe si formano al loro posto. L'herpes può apparire fino a 4 volte l'anno, e solo il trattamento locale è richiesto.
  • Tipo 2 Questo è il cosiddetto herpes genitale. Si trasmette facilmente sessualmente attraverso contatti non protetti. Sia gli uomini che le donne possono essere malati. Il virus è particolarmente pericoloso per le donne incinte. I sintomi sono quasi gli stessi del tipo 1, ma le bolle sono localizzate ai genitali.
  • Tipo 3 Questo è il virus che causa la varicella. La febbre del paziente, l'eruzione cutanea appare sulla pelle su tutto il corpo, che può lasciare cicatrici con un trattamento improprio.
  • 4 tipo. Questo virus è anche chiamato virus Epstein-Barr. Il più delle volte colpisce le cellule linfatiche e il tratto respiratorio superiore, causando angina e febbre severe. Le bolle compaiono sulle tonsille stesse.
  • Digitare 5 Questo tipo di herpes è chiamato citomegalovirus. Può esistere a lungo nel corpo senza causare complicazioni. Rappresenta il più grande pericolo per il feto durante la gravidanza, poiché provoca gravi patologie e morte fetale.
  • 6 tipo. Questo virus infetta i linfociti T, che svolgono un ruolo di primo piano nella formazione dell'immunità. Si attiva solo in caso di malattia grave, ad esempio epatite, infezione da HIV, ecc.
  • Digitare 7 Questo virus non è studiato in modo così dettagliato. È più difficile identificarlo, dal momento che non ha quasi sintomi diversi dall'affaticamento cronico, che anche il sonno prolungato non può eliminare. Una persona diventa irritabile, la sua prestazione diminuisce.
  • Digitare 8 Un tipo raro di herpes che può essere rilevato nelle persone con infezione da HIV. Colpisce principalmente linfociti e si manifesta sotto forma di ulcere e ulcere in tutto il corpo.

Non è consigliabile auto-medicare e selezionare farmaci da soli.

Quali complicazioni può causare?

L'herpes può scatenare lo sviluppo dell'encefalite da herpes

La manifestazione di complicazioni è principalmente dovuta alla mancanza di trattamento. Molto spesso, le persone non visitano un medico e non vengono esaminate per la manifestazione dei sintomi erpetici, ma preferiscono essere curate con rimedi popolari o preparati locali che si trovano a casa. In questo caso, è possibile abbreviare il tempo di recidiva, tuttavia, con un'immunità indebolita, la successiva esacerbazione può verificarsi piuttosto rapidamente.

Il virus si trasmette facilmente, quindi dall'età di quasi tutte le persone sono infettate dall'herpes. Tra le più frequenti complicazioni di herpes sono:

  1. Malattie infiammatorie delle vie respiratorie. Il virus infetta le mucose della gola e può scendere più in basso, causando la polmonite e altre malattie. La polmonite erpetica non è comune e per lo più nelle persone con infezione da HIV.
  2. Infiammazione del fegato e dei reni. L'herpes ha la capacità di penetrare attraverso le membrane mucose nel flusso sanguigno, causando malattie degli organi interni, come fegato e reni, cistifellea.
  3. Meningite. Questa è una delle conseguenze più gravi di un'infezione da herpes. Quando l'immunità è indebolita, le infezioni batteriche possono unirsi, il che è anche pericoloso. Se l'infezione è penetrata nel tessuto cerebrale, si verifica la meningite, che è particolarmente difficile per i bambini piccoli. Se non trattato, è fatale.
  4. Artrite reumatoide Questa è una malattia autoimmune che colpisce prima le articolazioni e poi i piccoli vasi, gli organi interni. Le cause di questa malattia non sono ancora state stabilite con precisione, ma esiste una versione che le infezioni possono anche provocare.
  5. Morte intrauterina e aborto spontaneo Durante la gravidanza, qualsiasi virus può essere pericoloso. Il virus dell'herpes, che era già nel corpo della madre, non è pericoloso come un'infezione già durante la nascita del bambino. Questo può portare a infezioni intrauterine, aborti e morte del feto.

Se l'infezione penetra nel corpo attraverso una ferita o una membrana mucosa, le conseguenze dipenderanno dalla posizione del virus. Ad esempio, esiste una forma oftalmica di herpes, che può portare alla cecità totale.

La varicella da sola non lascia alcuna conseguenza, tranne che per il piccolo ospinok, se graffi le piaghe, ma durante la gravidanza può portare a patologie dello sviluppo fetale e deformità esterne nel bambino.

Tipi di esami del sangue per l'herpes

PCR: il metodo più semplice e più accessibile per diagnosticare il virus dell'herpes

La diagnosi è raccomandata non solo se ci sono evidenti manifestazioni di herpes. È obbligatorio donare il sangue per la presenza di questa infezione, le donne in gravidanza o prepararsi per la gravidanza. Inoltre, in caso di operazioni gravi, ad esempio, nel caso del trapianto di organi, si raccomanda di donare il sangue per la presenza del virus dell'herpes.

Esistono diversi metodi diagnostici per rilevare il virus dell'herpes nel sangue. Assegna l'analisi di laboratorio al medico. In alcuni casi, per un risultato più affidabile, si consiglia di sottoporsi a diversi tipi di esami.

Esistono i seguenti metodi di diagnosi di laboratorio dell'herpes:

  • PCR. Questo è un metodo di indagine abbastanza rapido e informativo. Usando PCR, puoi esaminare qualsiasi materiale (striscio, sangue, sperma, ecc.). Il risultato è abbastanza semplice: è indicata la presenza o l'assenza di infezione. L'affidabilità del metodo è molto alta. Il metodo si basa sulla copia di una parte del DNA del virus e della sua ulteriore identificazione. È possibile rilevare la malattia anche se la concentrazione del virus nel sangue è bassa.
  • ELISA. Il dosaggio immunologico si basa sul rilevamento nel sangue degli anticorpi anti-virus dell'antigene dell'herpes. Allo stesso tempo gli anticorpi possono differire. Ad esempio, l'IgG indica la presenza di immunità, ma l'assenza di infezione e IgM- alla presenza dell'infezione stessa. Decodificare i risultati non è sempre semplice. Se entrambi gli indicatori (IgG e IgM) sono negativi, significa che non c'è infezione nel corpo, ma il rischio di infezione è elevato, poiché non esiste nemmeno l'immunità. Se l'IgG è positivo e l'IgM è negativo, allora c'è l'immunità e il rischio di infezione è piccolo, se al contrario - l'infezione primaria. Gli indicatori positivi suggeriscono una esacerbazione dell'infezione che richiede un trattamento.
  • RIF. Questo metodo sarà informativo nel caso in cui la concentrazione del virus nel sangue sia elevata. In questo caso, viene usata una sostanza speciale, sotto l'influenza di cui gli antigeni iniziano a brillare e diventano visibili al microscopio.

La preparazione per la donazione di sangue è standard: si raccomanda di venire in laboratorio a stomaco vuoto al mattino, di non bere alcolici il giorno prima e di fumare il giorno del test. Solo il medico curante dovrebbe decifrare i risultati e prescrivere un trattamento.

Trattamento e prevenzione

Il trattamento consiste in farmaci antivirali che sono modi per sopprimere i sintomi e lo sviluppo del virus.

Non esiste una cura universale per l'herpes. Il medico seleziona i farmaci in ciascun caso, tenendo conto del tipo di virus, del decorso della malattia e dell'età del paziente. Ad esempio, quando l'herpes appare sulle labbra, vengono spesso prescritti rimedi locali come Aciclovir. Si raccomandano anche farmaci che aumentano l'immunità, ad esempio, la tintura di echinacea e qualsiasi altro farmaco in cui si trova nella composizione.

A volte vengono prescritti farmaci antivirali, ma la loro efficacia non è sempre sufficientemente elevata. Da un lato, aiutano a combattere il virus, ma dall'altro formano anche l'immunità alle droghe dal patogeno stesso.

Gli antibiotici sono prescritti solo se un'infezione batterica si è unita a un'infezione virale, ad esempio in caso di polmonite erpetica.

Per la varicella, si consiglia di contrassegnare ogni brufolo con vernice verde per vedere se il loro numero è stato aggiunto. Inoltre, se necessario, prescritto farmaci antipiretici.

Ulteriori informazioni sul virus dell'herpes sono disponibili nel video:

Le misure preventive includono:

  1. La vaccinazione. C'è un vaccino contro la varicella, ma nel complesso è impossibile proteggere contro l'herpes in questo modo.
  2. Nessun contatto con infetto. La varicella è una malattia contagiosa, quindi una persona infetta deve essere collocata in una scatola separata. Quando l'herpes appare sul labbro, è facilmente trasmissibile attraverso i baci o attraverso prodotti per l'igiene personale e asciugamani.
  3. Rapporto protetto Vi è un parere che anche con l'uso di metodi contraccettivi di barriera è possibile catturare l'herpes genitale, tuttavia, la probabilità di infezione diminuisce più volte rispetto all'atto non protetto.
  4. Mantenere l'immunità. Ciò aiuterà i farmaci immunostimolanti, i complessi multivitaminici, la corretta alimentazione, l'attività fisica, l'indurimento e altre procedure che migliorano le funzioni protettive del corpo.

Per la prevenzione, si raccomanda una volta all'anno di essere esaminato e testato per la presenza di varie infezioni nascoste. Ciò contribuirà ad evitare gravi complicazioni. Quando si pianifica una gravidanza è molto importante essere esaminati in anticipo per entrambi i genitori.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Parliamo di test dell'herpes: cosa sono e come decifrare i loro risultati

La diagnosi di un'infezione erpetica nella maggior parte dei casi si verifica durante un esame esterno di routine del paziente. Tuttavia, in alcuni casi è necessario effettuare un'analisi speciale per l'herpes, il cui tipo e specificità dipendono principalmente dal tipo di infezione e dalla forma della sua insorgenza.

Tipi di diagnosi di herpes

La diagnosi generale di herpes comprende i seguenti componenti:

  • Chiarimento dei reclami dei pazienti;
  • Anamnesi, compresa quella epidemiologica, per identificare possibili contatti di pazienti con herpes;
  • Esame del paziente.

Per determinare le condizioni del paziente e la presenza di alcune malattie utilizzando metodi standard di esame, come FG toracico, ECG, FGDS, ecografia, esami generali del sangue e delle urine, esami del sangue biochimici e altri studi.

Per la diagnosi e la diagnosi differenziale dell'infezione da herpes usando ulteriori test di laboratorio:

  • Metodo culturale;
  • Reazione a catena della polimerasi (PCR);
  • Saggio immunoassorbente legato all'enzima (ELISA).

Inoltre, in alcuni laboratori, viene utilizzato un metodo citologico, in cui viene raschiato un raschiamento da una zona interessata della pelle secondo Romanovsky-Giemsa e vengono rilevate cellule con diversi nuclei e inclusioni.

Ispezione semplice come il modo più veloce per diagnosticare un'infezione da herpes

Per le lesioni da herpes caratterizzate da una specificità specifica. Sulla pelle e sulle mucose possono vedere eruzioni di bolle di vario grado di prescrizione: vescicole, pustole, erosione, ulcere, croste. L'eruzione cutanea può essere accompagnata da febbre, secchezza delle mucose della bocca (con stomatite erpetica), linfonodi ingrossati, alitosi. Pertanto, un semplice esame per un medico esperto può essere il metodo diagnostico principale.

Se necessario, condurre ulteriori metodi di ricerca di laboratorio che confermano o rifiutano la diagnosi presuntiva iniziale.

Metodo di analisi culturale: vecchio, lungo e affidabile

Il metodo culturale è una versione costosa, duratura, ma forse la più affidabile dell'analisi. Come processo, rappresenta la cultura del biomateriale sui mezzi nutritivi, e quindi lo studio dei microrganismi cresciuti. L'ambiente e le condizioni sono selezionati sotto il presunto agente patogeno. Una caratteristica del metodo di coltura nella rilevazione dei virus, incluso il virus dell'herpes, è che i virus si sviluppano solo nelle cellule viventi.

Gli embrioni di pollo sono ideali per la coltivazione del virus dell'herpes (il virus causa cambiamenti caratteristici nell'embrione).

Operativamente, il processo sembra così: dalle bolle sulla pelle del paziente, prendere i contenuti e infettarli con un embrione di pollo. L'infezione viene effettuata in diversi modi:

  • Sulla membrana corionica allantoica;
  • Nella cavità amniotica;
  • Nella cavità allantoica;
  • Nel sacchetto del tuorlo.

A proposito, è anche utile leggere:

Per studiare i risultati, prendi la sezione appropriata dell'uovo e mettila in acqua sterile. La natura delle lesioni viene analizzata esaminando la coltura su uno sfondo scuro.

Polymerase Chain Reaction: Herpesvirus DNA Analysis

La reazione a catena della polimerasi (PCR) è un metodo di biologia molecolare che può aumentare significativamente la concentrazione di alcuni frammenti di DNA in un saggio biologico.

La PCR viene utilizzata per rilevare l'herpesvirus nel sangue, nelle urine, nell'espettorato, nella saliva, nel liquido amniotico al momento della ricaduta. Il gene desiderato viene ripetutamente clonato usando primer appropriati (molecole di DNA a filamento singolo corto) e un enzima DNA polimerasi. La copia avviene solo quando il gene necessario è presente nel campione in esame.

In futuro, il frammento PCR viene sottoposto a sequenziamento: viene determinata la sua sequenza di amminoacidi o nucleotidi, vengono rilevate eventuali mutazioni. La mutagenesi indotta viene utilizzata per modificare le proprietà patogene del virus e per privarlo della sua capacità di riprodursi.

L'importanza del metodo PCR come analisi dell'herpes è che può essere utilizzato per rilevare infezioni virali subito dopo l'infezione, cioè settimane o addirittura mesi prima delle manifestazioni cliniche della malattia. Anche l'uso della PCR consente una chiara digitazione del virus.

ELISA come modo indiretto ma accurato di diagnosticare

ELISA (saggio immunoassorbente legato all'enzima) è un metodo immunologico per la determinazione di macromolecole, virus e vari composti. Il metodo è basato su una reazione specifica antigene-anticorpo. Con l'aiuto di un particolare enzima, il complesso risultante può essere distinto.

Dopo la penetrazione del virus dell'herpes nel corpo, quest'ultimo reagisce con la formazione di anticorpi - immunoglobuline protettive delle classi G e M. Inizialmente, appare IgM, quindi IgG. Di conseguenza, se questi anticorpi sono presenti nel corpo, allora è presente anche il virus dell'herpes. Sull'identificazione di questi anticorpi e inviato l'analisi stessa.

La risposta qualitativa del test ELISA determina la presenza di anticorpi, il tipo di virus e la probabilità di precedenti ricadute. La reazione quantitativa ELISA determina il titolo anticorpale e quindi lo stato di immunità antivirale. Titoli elevati di anticorpi contro l'herpes possono indicare una recente recidiva della malattia.

Esistono due modi principali per condurre ELISA: diretto e indiretto.

In un'analisi diretta, al siero testato viene aggiunto un antigene di herpes con un'etichetta specifica. In presenza di anticorpi nel siero, si formano complessi antigene-anticorpo. Dopo il lavaggio del sistema di test, vengono aggiunti enzimi speciali ai complessi. Hanno affinità con questi complessi e reagiscono con loro, colorando campioni. Determinare la concentrazione della sostanza colorata nel campione, fare una conclusione sulla concentrazione di anticorpi nel sangue.

Con l'analisi indiretta dell'herpes, il processo è complicato. Gli anticorpi marcati vengono aggiunti dopo la reazione preliminare tra gli anticorpi e l'antigene senza etichette. Il risultato è un complesso di anticorpi + antigene + anticorpo. In questo caso, l'antigene è ottenuto come se fosse inserito tra due anticorpi. Pertanto, il metodo ha ricevuto il secondo nome "metodo sandwich". Tale doppio controllo aumenta la sensibilità e la specificità della reazione ELISA, che consente di determinare gli anticorpi a bassa concentrazione nel campione.

La specificità dei migliori sistemi di test si avvicina al 100%, il che porta ad un'elevata accuratezza dell'analisi utilizzando il metodo ELISA.

Test per herpes all'estero

All'estero utilizzare tre principali tipi di analisi per l'herpes:

Pokit è una rapida analisi che rileva il virus herpes simplex di tipo 2. La specificità è 94-97%. Il sangue viene prelevato dal dito per l'analisi, i risultati dell'analisi sono ottenuti entro dieci minuti. Per le donne incinte, questo metodo non è usato.

Herpaselekt include due metodi: ELISA e immunoblotting. Con il loro aiuto, vengono rilevati anticorpi contro il virus dell'herpes simplex di entrambi i tipi. Questi test possono essere utilizzati durante la gravidanza. Il risultato si ottiene entro una o due settimane dopo che il sangue viene prelevato da una vena. La seconda opzione è quasi due volte più costosa della prima.

Western Blot è considerato il "gold standard" nella ricerca scientifica. Rileva entrambi i tipi di virus herpes simplex. Differisce in alta sensibilità e specificità (oltre il 99%). Può essere usato anche durante la gravidanza. Il risultato è pronto per due settimane dopo l'analisi.

Tutti questi metodi sono efficaci in 3-4 mesi dal momento dell'infezione.

Test per l'infezione da herpes in donne in gravidanza

Prima di pianificare una gravidanza, è necessario essere esaminati per l'herpes genitale, perché questa forma di infezione in determinate situazioni può essere molto pericolosa per il feto. Le complicanze più frequenti sono la paralisi cerebrale e il ritardo mentale. Se si identifica un'infezione da herpes genitale, è necessario sottoporsi a un ciclo di trattamento e solo successivamente pianificare una gravidanza.

Gravidanza ed herpes

Recidive o infezione primaria nelle prime 12 settimane di gravidanza quando le forme del feto sono particolarmente pericolose. Se la clinica è usurata, ma c'è il sospetto di una malattia, è necessario condurre un test ELISA. Titoli IgM elevati suggeriscono un'infezione primaria o recidiva.

Alla nota: c'è una forma "mestruale" di herpes simplex, in cui le ricadute si verificano ogni mese 2-5 giorni prima dell'emorragia, che è probabilmente dovuta alla sintesi avanzata del progesterone che sopprime l'immunità. Questo fatto deve essere preso in considerazione durante l'analisi dell'herpes durante questo periodo.

Infezione da herpesvirus durante il travaglio

Decrittografia delle analisi

Di norma, il saggio immunologico enzimatico è più spesso utilizzato per il rilevamento di laboratorio di un'infezione da herpes in Russia. Per comprendere i risultati di questa analisi, è necessario conoscere i seguenti significati delle affermazioni:

  • IgG anti-HSV (anticorpi contro l'herpes virus della classe G dell'immunoglobulina) parlano di una malattia precedente, può essere determinata per tutta la vita;
  • Le IgM anti-HSV (anticorpi contro l'immunoglobulina M del virus dell'herpes) indicano un processo acuto, della durata massima di due mesi.

Quindi diventa chiaro, come evidenziato dai seguenti risultati:

  • Anti-HSV IgG -, Anti-HSV IgM -. Nessuna infezione Le donne incinte dovrebbero essere esaminate ogni trimestre di gravidanza, in quanto non vi è alcuna protezione;
  • Anti-HSV IgG +, Anti-HSV IgM +. Recidiva della malattia Nelle donne in gravidanza, è possibile la trasmissione del virus al feto per via transplacentare, è probabile l'infezione del bambino durante il parto;
  • Anti-HSV IgG -, Anti-HSV IgM +. Infezione primaria C'è una minaccia per il feto nelle donne in gravidanza.
  • Anti-HSV IgG +, Anti-HSV IgM -. C'è l'immunità all'herpes.

Un indicatore importante è l'indice di avidità: una valutazione della capacità delle IgG di legarsi a herpesvirus per neutralizzarlo.

  • Un indice di avidità negativo indica nessuna infezione. E, quindi, la mancanza di protezione del feto;
  • Avidità inferiore al 50% - Rilevati anticorpi a bassa avidità. Parlano di un'infezione primaria;
  • 50-60% - significa che i risultati sono difficili da interpretare e dopo 2 settimane l'analisi deve essere ripetuta;
  • Oltre il 60% ha trovato anticorpi altamente avidi. Indicare il trasporto o l'infezione cronica. L'infezione primaria non è minacciata.

Per quanto riguarda la PCR, tutto è più semplice. Reazione positiva: il virus è. Negativo: nessun virus.

Per essere testato per l'herpes, è sufficiente donare sangue, urina per uno studio, prendere un raschiamento dalle mucose o il contenuto delle vescicole sulla pelle. Non è necessaria una preparazione speciale per i test, e dovresti seguire le consuete raccomandazioni: è auspicabile donare sangue a stomaco vuoto e il giorno prima di astenersi dall'ingestione di cibi grassi.

Il riferimento all'analisi è dato dal medico curante in clinica. Dopo la procedura, non dimenticare di visitare nuovamente il medico, perché solo lui deve dare un'interpretazione dei risultati - al fine di evitare interpretazioni errate e determinare ulteriori tattiche di trattamento.

Test dell'herpes genitale: metodi diagnostici

A proposito di una malattia come l'herpes, tutti hanno sentito parlare. Tuttavia, sembra non solo sulle mucose del viso, come si crede comunemente, ma anche sui genitali, sui lati interni delle cosce e persino nel retto.

Questo è il cosiddetto herpes genitale o genitale. Può causare gravi complicanze, specialmente nei neonati, persino nella morte. Le piccole bolle risultanti creano grossi problemi per i pazienti: è necessario rilevare la presenza della malattia il prima possibile e quindi iniziare il trattamento.

Gerpes Simplex Virus

La malattia è causata dal virus dell'herpes simplex (Gerpes Simplex) di tipo 2 che, una volta infettato, penetra nelle cellule nervose e rimane nel corpo umano per tutta la vita, manifestandosi: durante la malattia, grave stress e superlavoro, disturbi ormonali o riarrangiamenti, indebolendo il sistema immunitario. L'infezione si verifica sia attraverso il contatto diretto con una persona malata, durante il sesso, sia con l'uso di articoli di igiene generale, così come durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto della madre.

Test per l'herpes

Prima di tutto, il paziente con eruzioni cutanee, bruciore, prurito, o anche con una sensazione di minimo disagio nell'area dell'intimità, cerca assistenza medica da un ginecologo, urologo, proctologo o dermatologo. Ognuno di questi medici tratta l'herpes: tutti hanno una qualifica sufficiente per trattare e determinare correttamente la presenza dell'herpes. Nella maggior parte dei casi, è semplicemente impossibile fare a meno della diagnostica di laboratorio: ottenere un referral per l'analisi o andare direttamente in una clinica a pagamento.

Perché è così importante essere diagnosticato?

Il virus dell'herpes è astuto: si moltiplica alla velocità della luce e anche l'infezione di una persona sana avviene molto rapidamente. Ad ogni occasione, il virus viene attivato, offrendo un tremendo disagio, ea volte non fa a meno di gravi conseguenze. Particolarmente importante è la diagnosi per la pianificazione di un bambino, donne incinte e bambini.

Indicazioni per il test

Per condurre la diagnostica di laboratorio può essere sia da soli, e secondo la testimonianza di un medico. Si raccomanda vivamente di passarlo ai seguenti gruppi di persone:

  • tutti quelli che hanno intenzione di concepire;
  • donne incinte in qualsiasi trimestre;
  • a tutti coloro che si stanno preparando per il trapianto di organi: sia donatori che riceventi;
  • neonato se la donna incinta aveva l'herpes;
  • con frequenti ricadute di mughetto nelle donne;
  • quando il medico dubita dell'origine delle bolle, prurito e altri sintomi.

Fasi diagnostiche

  1. Visita medica In questa fase, il medico può fare una diagnosi accurata o preliminare. Questo lo aiuta a visualizzare le lesioni e una serie di sintomi. Il fatto è che la malattia può essere causata da diversi tipi di virus e può essere quasi asintomatica o, al contrario, pronunciata. In quest'ultimo caso, il medico diagnostica l'herpes genitale, senza ricorrere a test di laboratorio. All'esame, gli uomini esaminano il pene, i testicoli, l'ano e nelle donne - grandi, piccole labbra, vagina, ano. In questi e altri, il medico esamina i linfonodi inguinali e ascellari e la pelle.
  2. Studi di laboratorio Se il test è necessario secondo la testimonianza del medico o se il paziente stesso ha espresso il desiderio di essere esaminato, il materiale viene raccolto. Nelle donne, il medico esegue raschiature dall'uretra, pareti vaginali, cervice, retto, negli uomini - dall'uretra e dall'ano. Non dobbiamo dimenticare che l'herpes genitale si presenta spesso insieme ad altre infezioni spiacevoli: sifilide, clamidia, mughetto, AIDS ed epatite. Sulla base di ciò, il medico può prescrivere ulteriori test.

Come si prepara?

Dirigendosi verso il sondaggio, è necessario eseguire procedure igieniche, fare una doccia, cambiare i vestiti e in nessun caso non spalmare eruzioni cutanee, se sono presenti. Le donne hanno bisogno di portare il pannolino.

Metodi di diagnostica di laboratorio e tipi di analisi

Puoi diagnosticare l'herpes genitale e il tipo di virus che lo ha causato in vari modi. Considera i principali. Nella foto qui sotto puoi vedere visivamente i metodi più popolari e il loro confronto tra loro:

Metodi per rilevare il virus nel biomateriale (raschiamento, strisci)

  • PCR - reazione a catena della polimerasi. Un ottimo modo per scoprire la presenza di herpes nel corpo è copiare ripetutamente una parte della molecola di DNA del patogeno e quindi identificarne il tipo. Qui puoi usare un diverso biomateriale. I termini variano entro 1 settimana. Questo tipo di analisi è buono perché il virus può essere rilevato anche a concentrazioni molto basse.
  • RIF - reazione di immunofluorescenza. Il biomateriale raccolto è trattato con una sostanza speciale. Sotto il microscopio, gli antigeni luminosi diventano visibili, indicando la presenza di herpes nel corpo. Questa analisi è efficace solo ad alte concentrazioni dell'agente patogeno.
  • Il modo culturale è un modo molto usato e molto efficace. Il biomateriale è posto in un mezzo nutritivo e viene studiato il comportamento del virus. In futuro, secondo queste indicazioni determinare il tipo di agente patogeno. I risultati dell'analisi saranno disponibili in circa due settimane.
  • Vulvokolpotservikoskopiya. Il medico tiene le donne su una sedia ginecologica. Utilizzando un microscopio speciale, esamina le pareti della vagina e della cervice. Allo stesso tempo, è facile individuare eruzioni cutanee caratteristiche dell'herpes genitale. Il risultato è immediato.

Metodi di analisi del sangue

Tutti sono considerati metodi espressi, poiché i risultati sono pronti in 2-4 giorni. Questo è:

  • ELISA - dosaggio immunoenzimatico. Basato sulla rilevazione di anticorpi IgM e IgG e sul calcolo della loro concentrazione - ELISA qualitativo e quantitativo, rispettivamente. Molte IgM - il virus è attivo, la malattia è presente o c'è stata una recidiva, un gran numero di IgG indica un decorso cronico dell'infezione.
  • Il metodo sierologico. Si basa sulla determinazione degli anticorpi di classe G in un sangue da una vena.Molto spesso, viene eseguita nei casi di sospetto herpes genitale causato dal virus herpes simplex tipo 2.
  • Immunogramma. È fatto allo scopo di testare il lavoro del sistema immunitario, individuare tempestivamente i guasti e prescrivere un trattamento appropriato che stimoli la produzione di una quantità sufficiente di immunoglobuline.

È possibile eseguire test per determinare il tipo di virus che causa l'herpes genitale, in quasi tutti i laboratori della città, sotto la direzione di un medico o di propria iniziativa.

Questo è importante!

Ecco alcune cose che devi sapere su questo tipo di malattia virale:

  1. L'herpes genitale non è trattato! I farmaci possono solo sopprimere l'attività del virus.
  2. Herpes genitale nelle donne durante il parto - un'indicazione per taglio cesareo.
  3. Quando viene rilevato l'herpes genitale, è necessario proteggere singoli polenti, posate, piatti, astenersi dall'avere sesso, lavarsi le mani molto spesso e non automedicare, e contattare immediatamente un medico.

Preparazione e interpretazione di un esame del sangue per l'herpes

Fondamentalmente, il medico prescrive un rinvio per un esame del sangue a coloro che hanno segni esterni di un'infezione da herpes. Questo è fatto al fine di stabilire con maggiore precisione la diagnosi e prescrivere il trattamento più appropriato. Ma oltre a questo, è necessario analizzare l'herpes per le donne che sono già in stato di gravidanza o che hanno in programma di concepire un bambino.

Le donne che non presentano alcun sintomo e stanno per iniziare una gravidanza o stanno già portando un bambino devono sottoporsi a un esame del sangue per gli anticorpi contro l'infezione. La presenza di herpes nel corpo è un grande pericolo per il feto, e questo virus è incluso nel gruppo di infezioni TORCH che causano danni al futuro bambino.

Come determinare la malattia?

Il processo di diagnosi dell'herpes può essere visivo e di laboratorio. Fondamentalmente, qualsiasi medico può determinare la presenza di questo virus con l'aiuto di un esame visivo primario del paziente. Raggruppamenti di eruzioni vesciche sul corpo, ulcere, erosione e piaghe sono diventati i sintomi esterni dell'herpes.

La diagnosi di laboratorio consiste in diverse procedure, che includono tali test per l'herpes:

  • reazione di immunofluorescenza (RIF);
  • ricerca virologica;
  • reazione a catena della polimerasi (PCR).

Tutti i metodi di laboratorio elencati per diagnosticare l'herpes sono considerati i più precisi e specifici, ma l'alto costo della loro condotta li inserisce automaticamente nell'elenco di quelli usati raramente.

Oltre ai metodi di laboratorio elencati per la diagnosi dell'herpes, ci sono anche:

  • metodo sierologico (questa opzione non consente di determinare individualmente il virus dell'herpes di tipo 1 e 2);
  • Glicoproteina specifica del punto immunologico G specifica per il test HSV (il 98% determina la presenza del virus dell'herpes e del suo tipo con accuratezza).

Lo scopo di un esame del sangue per diagnosticare un virus dell'herpes è raro. Il suo bisogno esiste solo nel caso in cui la possibilità di una diagnosi visiva sia complicata da alcuni fattori.

Test per la presenza di virus 1 e tipo 2

L'analisi della presenza di herpes diventa molto importante anche quando tutti sanno che la malattia è una delle malattie più comuni del pianeta. Il 70-90% della popolazione mondiale è portatore di herpes di tipo 1 e 2, ma fortunatamente metà di essi non presentano alcun sintomo della sua presenza. Il virus dell'herpes viene trasmesso in diversi modi, vale a dire:

  • al contatto con il corriere;
  • sessualmente;
  • goccioline;
  • intrauterino (quando uno dei genitori è portatore dell'infezione).

Le conseguenze più gravi sono caratterizzate dall'infezione da herpes, che il feto porta dentro l'utero della madre. Il virus è localizzato in un adulto nelle ghiandole nervose e non distrugge le cellule, e il sistema nervoso fetale è completamente privo di difese contro l'attacco del virus. In considerazione di ciò, il nascituro subisce cambiamenti irreversibili nelle cellule cerebrali e in altri organi, che influenzano negativamente il lavoro dell'intero organismo. Le principali manifestazioni cliniche di tale infezione possono essere considerate una diminuzione delle capacità intellettive (sindrome di Down) e attività mentale e fisica compromessa (paralisi cerebrale).

Pertanto, ogni donna incinta ha bisogno di fare esami del sangue per l'herpes e scoprire esattamente se lei è portatrice del virus o meno. Quando viene rilevato un virus herpetico, la gestante sta subendo un lungo ciclo di trattamento che aiuterà a prevenire le conseguenze della malattia. Tuttavia, i medici consigliano di visitare un medico e di fare un test prima del concepimento, in quanto ciò permetterà di identificare la malattia in anticipo ed eliminarla senza danni per il bambino.

Principalmente per la diagnosi di herpes 1 e di tipo 2 viene utilizzato ELISA (saggio immunoassorbente legato all'enzima) e PCR (reazione a catena).

Dosaggio immunoenzimatico

Questo tipo di diagnosi, che definisce il virus della malattia, è la conduzione di un esame del sangue in laboratorio. Con l'aiuto di speciali reazioni biologiche, è possibile rivelare la presenza e la quantità di anticorpi, altrimenti chiamati immunoglobuline.

Gli anticorpi sono proteine ​​che derivano dalle cellule del sangue. Nel momento in cui il virus entra nel corpo umano, gli anticorpi iniziano a interagire con esso e formano un complesso con la conseguente neutralizzazione dell'infezione. Le immunoglobuline sono diverse e ogni virus produce i suoi anticorpi. A causa del movimento con il flusso sanguigno, le immunoglobuline possono entrare in qualsiasi angolo del corpo e ottenere lì il loro aggressore.

  1. I primi anticorpi che si formano nel corpo nel momento in cui il virus entra nel corpo umano sono chiamati immunoglobuline M (Ig M). Il loro aspetto nel sangue è notato entro 2 settimane dal momento dell'infezione. Questi anticorpi sono gli indicatori principali di infezione da herpes, tuttavia, in quasi il 30% delle persone, l'apparizione delle immunoglobuline M indica il risveglio di un virus che è stato nel corpo per molto tempo.
  2. Nel momento in cui la malattia è diventata cronica, le immunoglobuline IgG vengono rilevate nel sangue del paziente.Quando l'infezione da herpes viene riattivata al momento dell'indebolimento del sistema immunitario o sotto l'influenza di altri fattori, la quantità di anticorpi G aumenta drasticamente.
  3. In aggiunta a quanto sopra, c'è IgG alle proteine ​​dell'herpes proropamina di tipo 1 e 2. Questo tipo di immunoglobulina appare nel sangue più tardi di Ig M e indica anche l'attivazione o la presenza della forma acuta di herpes di natura cronica.

L'ultimo tipo di anticorpi contro il virus dell'herpes è l'avidità di IgG all'HSV (virus dell'herpes simplex). Avidità è una valutazione della capacità delle immunoglobuline IgG di interagire con l'infezione e la successiva disattivazione del virus. Nella fase iniziale della malattia, le IgG interagiscono molto lentamente e debolmente con il patogeno dell'herpes e hanno un basso livello di avidità. Inoltre, quando arriva il segnale dal sistema immunitario, aumenta l'avidità delle immunoglobuline Ig G.

Valori di frequenza per anticorpi G e Ig M

Qualsiasi laboratorio per l'analisi del sangue, imposta i suoi indicatori standard, che sono indicati sulla forma. Decifrare l'uno o l'altro risultato non è sempre chiaro per il paziente semplice. Con un basso livello di anticorpi, questi valori indicano un risultato negativo dell'analisi e se gli indicatori superano la soglia standard, i dati indicano un'analisi positiva.

Decifrare il risultato dell'analisi:

  • Anti - HSV Ig G. La decifrazione di questo risultato suggerisce che l'analisi ha rivelato la presenza di anticorpi al virus e che la malattia è già stata posticipata. La presenza di questi anticorpi può essere determinata durante la vita di una persona.
  • Anti - HSV Ig M. Sono stati rilevati nel sangue anticorpi contro il virus dell'herpes, che indicano un processo di malattia acuta. Dopo il trattamento completo, i risultati dell'analisi rimarranno per altri 2-3 mesi.
  • Anti - HSV Ig M- / Anti - HSV Ig G-. La decodifica del risultato indica la completa assenza di infezione. Le donne che portano un bambino vengono esaminate ogni trimestre.
  • Anti - HSV Ig M + / Anti - HSV Ig G +. Infezione con il virus nella fase iniziale. In questo caso, c'è il pericolo che il bambino si infetti nel grembo materno.
  • Anti - HSV Ig M + / Anti - HSV Ig G +. Decifrare il risultato significa un aggravamento o la presenza di una forma lenta.
  • Anti - HSV Ig M- / Anti - HSV Ig G +. L'infezione da virus è in remissione. Se la decodifica di questa analisi si riferisce a una donna incinta, l'infezione rilevata non danneggerà il nascituro, ma in ogni caso sarà prescritto il trattamento della malattia.

Preparazione per l'imminente test dell'herpes

L'analisi per la presenza di anticorpi contro il virus viene effettuata a stomaco vuoto. Ciò significa che prima di eseguire il test, il paziente non deve mangiare cibo o liquidi per 8 ore. Un giorno prima di donare il sangue, è necessario astenersi da cibi fritti e grassi. L'analisi del virus dell'herpes deve essere eseguita ad una certa ora del giorno, che il medico curante indicherà. Per lo più questa volta fino alle 10 del mattino.

Prima di donare il sangue, è necessario escludere l'eccitazione emotiva e lo sforzo fisico. Tutto ciò influenza in una certa misura il risultato finale dello studio. Prima di entrare in ufficio per i test, dovrai riposarti alla reception per almeno 15 minuti. Prima di fare il test per l'herpes è vietato usare qualsiasi farmaco. Se questo non è possibile, dovresti informare il medico.

Poiché i diversi laboratori utilizzano le proprie unità di misura, test e reagenti per la diagnostica, la decodifica dei risultati dell'analisi per il virus dell'infezione può differire l'una dall'altra. In questo caso, è consigliabile ripetere l'esame del sangue per l'herpes nello stesso laboratorio. Sulla base dei due risultati, il medico sarà in grado di effettuare una diagnosi più accurata.

Perché è necessaria la diagnosi?

L'herpes è una delle malattie più sgradevoli. Questa malattia è una serie di eruzioni cutanee raggruppate, che sono localizzate in certe zone del corpo, a seconda del tipo di herpes. L'aspetto di questi segni indica che il sistema immunitario umano è indebolito. In generale, si verificano epidemie di tale "freddo" nel periodo autunno-invernale.

Come ricercatori affermati, il virus dell'herpes è nel corpo umano per tutta la sua vita. Le cause di infezione sono:

  • debole sistema immunitario
  • malattie croniche
  • il fumo,
  • abuso di alcool
  • gravidanza e roba.

Il virus dell'herpes si diffonde attraverso il contatto di fluidi biologici e goccioline trasportate dall'aria dal corriere a una persona sana. Al momento, le statistiche dicono che quasi il 90% della popolazione del pianeta è infetto da herpes.

Curare completamente l'herpes è impossibile, ma ci sono molti strumenti che possono sopprimere i segni esterni e interni della presenza del virus nel corpo. La medicina moderna recita un gran numero di farmaci che aiuteranno a curare tutti i sintomi della malattia. Affinché il trattamento sia rapido e di successo, è necessario diagnosticare la presenza dell'herpes in anticipo e iniziare a sbarazzarsi di questa malattia il prima possibile. Pertanto, è necessario conoscere le analisi esistenti dell'herpes in medicina, qual è la loro decodifica.

Diagnosi di herpes: quali test passare?

L'infezione da herpes genitale (HSV, HSV) è diffusa in tutto il mondo e gli studi epidemiologici mostrano un aumento del livello di infezione ovunque. L'herpes genitale è una delle cause delle lesioni ulcerative dei genitali. L'infezione da herpes è provocata da tipi di HSV 1 o HSV-2. La maggior parte dei casi di herpes genitale è associata a HSV-2, ma si considera anche l'infezione e HSV-1 Il quadro clinico del primo episodio di herpes genitale tra i pazienti con HSV-1 e HSV-2 è simile, la frequenza e la gravità della recidiva è minore con HSV-1 che con HSV-2. Inoltre, la gravità del primo episodio e la riattivazione con infezione da HSV-2 è inferiore nei pazienti con precedente HSV-1. Va notato che la maggior parte delle infezioni da herpes sono asintomatiche o non diagnosticate. Un'infezione erpetica può manifestarsi atipicamente, il che rende difficile fare una diagnosi. La maggior parte dei casi di trasmissione del virus a un partner o da madre a neonato si verificano in assenza di sintomi clinici. Sono stati condotti studi che hanno dimostrato che l'HSV aumenta il rischio di infezione da HIV. La terapia antivirale riduce le manifestazioni cliniche di HSV, che riduce significativamente il rischio di trasmissione.

La diagnosi dell'herpes è importante per determinare le tattiche di gestione, ma i test dell'herpes non sono inclusi negli studi di screening.

Esistono molti modi per rilevare l'HSV e la diagnosi clinica dell'herpes genitale dovrebbe essere sempre supportata da test di laboratorio, compresa la sierotipizzazione, poiché il sierotipo influenza sia la prognosi che il regime di trattamento. La diagnosi finale dell'herpes genitale viene stabilita sulla base della visualizzazione di segni specifici nell'area genitale, con il rilascio del virus o con la rilevazione dell'antigene. In alcuni laboratori, la rilevazione del DNA dell'HSV mediante metodi di diagnostica molecolare sostituisce l'isolamento della coltura virale e la diagnostica ELISA. I test sierologici sono condotti in pazienti con sintomi di infezione da herpes quando i metodi diretti mostrano risultati negativi, in assenza di sintomi, e per determinare un'infezione passata o presente.

I seguenti aspetti influenzano i risultati della diagnosi di laboratorio di HSV:

  • tipo di test;
  • la qualità del campione,
  • capacità di laboratorio;
  • interpretazione dei risultati.

Metodi diretti

I campioni ottenuti da lesioni vescicolari entro le prime 72 ore dal loro aspetto hanno un grande valore diagnostico. Altri biomateriali da una precedente lesione o uno studio di strisci genitali vengono eseguiti se c'è un alto rischio di HSV. Se le croste appaiono sullo sfondo della guarigione, la probabilità di rilevare HSV è significativamente ridotta. L'uso di agenti aggressivi per la disinfezione delle lesioni può inattivare il virus. Il trattamento con alginato di calcio è dannoso per HSV e quindi non applicabile.

Test diretti confermano la presenza di HSV in un focus sospetto o nelle secrezioni dai genitali. Idealmente, viene analizzato un campione di una vescicola apparso meno di 24 ore fa.

Se ci sono molte bolle, aspirare il contenuto di diversi. Secondo gli studi, la sensibilità dell'analisi è inferiore nei pazienti con lesioni ricorrenti rispetto ai pazienti con i primi episodi.

In alcuni casi, la microscopia elettronica di un biomateriale liquido può dare un risultato positivo. Questa procedura, sebbene rapida, è relativamente insensibile e i risultati positivi appaiono solo con lesioni esterne (eruzioni cutanee sui glutei o sulle cosce, meno spesso sulle mucose). È preferibile prelevare il liquido di analisi dall'intera vescicola usando una siringa per tubercolina, mentre è sufficiente l'aspirazione del contenuto nell'ago.

La goccia viene essiccata all'aria ed esaminata con un microscopio.

Alcuni laboratori usano metodi molecolari per il rilevamento e la tipizzazione di HSV. I campioni prelevati per l'isolamento o il rilevamento dell'antigene sono adatti anche per i metodi di rilevazione del DNA. L'aumentata sensibilità della diagnostica PCR basata sull'amplificazione dell'acido nucleico, rispetto ad altri metodi diretti (rilevamento di coltura o antigene), consente di analizzare il materiale con una quantità minima di particelle patogene.

Cultura virale standard

La semina su un terreno nutriente è il gold standard per il rilevamento dell'HSV, la specificità è del 100% per HSV-1 e HSV-2, la sensibilità dipende dallo stadio dell'infezione da herpes e dal momento del ricevimento del campione.

La sensibilità varia dal 75% per i primi episodi al 50% per le recidive.

RIF nell'herpes

Il rilevamento dell'antigene HSV mediante colorazione con strisci di DFA (fluorescenza) può fornire una rapida determinazione della coltura cellulare. È importante ottenere un campione di alta qualità per questa analisi; in questa modalità, la sensibilità del test può raggiungere il 90%, specialmente durante l'infezione iniziale.

La colorazione del materiale è fatta con una speciale sostanza fluorescente, seguita da microscopia.

La rilevazione di un antigene virale è un'alternativa al metodo diagnostico di coltura, un metodo che può essere d'aiuto quando, se si processano e trasportano impropriamente campioni, qualsiasi virus presente può essere inattivato.

Per la conferma di HSV, la sensibilità del dosaggio è simile o superiore a quella dei metodi di coltura.

La rilevazione degli antigeni HSV è possibile utilizzando i test DFA o immunoperossidasi su campioni cellulari fissi e trattati.

Dzank striscio

L'infezione da herpes provoca tipici cambiamenti citopatici nelle cellule epiteliali genitali). Aumentano di dimensioni, appaiono inclusioni intranucleari e vengono spesso visualizzate cellule multinucleate. Dopo un colore speciale, i campioni vengono esaminati utilizzando un microscopio ottico.

Svantaggi: questo metodo ha bassa sensibilità e non distingue tra HSV-1 e HSV-2. Inoltre, un'immagine simile potrebbe essere, per esempio, con la varicella.

Sono necessari test più sensibili per confermare la diagnosi.

Microscopia elettronica

Uno studio diretto del fluido vescicolare o di altro materiale clinico mediante microscopia elettronica per la diagnosi di HSV è limitato dal fatto che la morfologia del virus non consente di distinguere HSV da altri virus dell'herpes (ad esempio il virus della varicella zoster). Questo metodo tradizionale è stato ampiamente sostituito dalla colorazione con striscio fluorescente, che ha fornito un tipo specifico di differenziazione per HSV-1 e HSV-2.

Rilevazione del virus del DNA

Il DNA virale può essere rilevato mediante metodi di ibridazione utilizzando campioni marcati radioattivamente o biotinilati. Questi metodi sono stati in gran parte sostituiti da studi più sensibili e meno laboriosi che utilizzano l'amplificazione del DNA HSV target utilizzando la reazione a catena della polimerasi (PCR). La specificità del metodo di amplificazione viene fornita effettuando ripetute analisi PCR con primer specifici target o utilizzando l'ibridazione HSV-specifica con prodotti amplificati.

Nel caso di possibile herpes genitale, la PCR rileva il DNA virale entro pochi giorni dopo che la lesione non contiene un virus infettivo dimostrativo. Ciò significa che un metodo diagnostico basato sull'amplificazione dell'acido nucleico può dare un risultato positivo anche quando si è verificato un recupero sintomatico e il trattamento non è più necessario.

I risultati negativi della semina sono solitamente confermati dalla diagnostica PCR. La sensibilità della PCR è superiore alla coltura standard. L'aspetto della PCR in tempo reale ha ridotto al minimo il rischio di risultati falsi positivi.

Analisi sierologiche indirette

Circa 8-10 ml di sangue vengono raccolti in una provetta senza un anticoagulante o conservanti. Dopo la coagulazione a temperatura ambiente, il siero viene centrifugato e posto in un'altra provetta. Se la conservazione è necessaria per diverse settimane, il siero viene raffreddato a 4 ° C o congelato a una temperatura inferiore a -20 ° C. Non è consigliabile congelare il sangue intero a causa dell'emolisi, il che rende il campione inadatto per i test sierologici.

L'analisi per l'individuazione di anticorpi contro l'HSV è prescritta quando altri studi virologici non possono essere eseguiti o fornire risultati negativi). Ciò è particolarmente vero per il trasporto asintomatico dell'infezione.

I test sierologici per HSV possono essere applicati nei seguenti casi:

  • studio della trasmissione dell'infezione da herpes ad un partner;
  • il primo episodio di infezione, soprattutto nelle donne in gravidanza;
  • HSV ricorrente;
  • esame di coppie discordanti,
  • pianificazione della gravidanza (l'uomo è positivo, la donna è negativa);
  • Storia ostetrica e ginecologica gravata da sospetta infezione da herpes;
  • screening per le IST;
  • screening in pazienti affetti da HIV per HSV-2.

Sebbene molti test sierologici rilevano anticorpi contro HSV, non è possibile stabilire un tipo specifico (1 o 2).

Esiste una stretta relazione sierologica tra HSV-1 e HSV-2, ognuno dei quali codifica una glicoproteina G (gG-1 e gG-2) distinta sierologicamente. Questa differenza è stata utilizzata nello sviluppo di test sierologici specifici per un particolare tipo.

ELISA, immunoblotting

Immunoblotting (WB) è lo standard per la rilevazione di anticorpi contro HSV. Le analisi hanno un'alta sensibilità e la capacità di distinguere gli anticorpi contro HSV-1 e HSV-2. Una reazione si verifica con il rilascio di matrici di proteine ​​fisse ("blots") dai lisati di cellule HSV-1 o HSV-2.

Il più grande valore diagnostico è la definizione di anticorpi IgM, che appaiono circa 2 settimane dopo l'infezione, o sono presenti nel sangue durante l'infezione cronica o la sua attivazione.

Le IgG sono determinate dalla prolungata esistenza di un'infezione nel corpo o dalla sua attivazione.

Il metodo ELISA può essere quantitativo (determinazione del titolo anticorpale, maggiore è il processo più acuto) e qualitativo (presenza di virus, tipo, anticorpi, precedenti recidive).

La rilevazione di anticorpi contro le proteine ​​predeterminate del virus aiuta a giudicare la durata del processo.

Decifrare l'analisi di ELISA per l'herpes:

  • IgM "-", IgG a "+" proteine ​​predawn, IgG tardive "+" / infezione acuta primaria o sua recidiva.
  • IgM "-", IgG alle proteine ​​premature "-", IgG in ritardo "+" / esiste una risposta immunitaria al virus dell'herpes (carrier).
  • IgM "+", IgG su "+" proteine ​​preesistenti, IgG tardive "-" / infezione acuta primaria.
  • IgM "+", IgG alle "+" proteine ​​preesistenti, IgG tardive "+" / infezione acuta primaria.
  • IgM "-", IgG a proteine ​​premature "-", IgG in ritardo "-" / norma, che indica l'assenza di un processo patologico.

Test di resistenza

Esistono numerosi farmaci antivirali per il trattamento delle infezioni da HSV; la maggior parte di loro è prescritta aciclovir. La resistenza dell'HSV all'aciclovir è in aumento e quasi tutti i ceppi clinicamente significativi resistenti all'aciclovir vengono diagnosticati in pazienti immunocompromessi, in particolare quelli infetti da HIV. Lo sviluppo della resistenza di solito si verifica in seguito a mutazioni nel genoma virale e la presenza di un effetto selettivo del farmaco porta a una popolazione stabile di virus. L'isolamento di HSV da lesioni persistenti, nonostante le dosi adeguate, è sospetto di resistenza ad Acyclovir.

Quali malattie vengono utilizzate per la diagnosi differenziale dell'herpes?

La diagnosi differenziale viene effettuata con le seguenti patologie:

  • Sindrome di Bechtech (vasculite non infettiva, caratterizzata da ulcere aftose orogenitali, danno alla pelle e agli occhi e coinvolgimento del SNC, del tratto gastrointestinale e delle articolazioni);
  • candidosi;
  • dolce chancre;
  • Virus Coxsackie;
  • herpes zoster;
  • la sifilide;
  • Malattia di Crohn;
  • alcune dermatosi;
  • granuloma inguinale, ecc.

Mishina Victoria, urologa, revisore medico