Antigeni del virus dell'herpes simplex

A volte un esame di routine consente al medico di diagnosticare un'infezione da virus dell'herpes. Tuttavia, per chiarire la diagnosi, è necessario superare esami del sangue per l'herpes e condurre qualche altra ricerca. Ciascuna analisi ha le sue caratteristiche, vantaggi e svantaggi.

contenuto

L'herpes è una comune infezione virale di una persona. L'aumento dell'incidenza dell'herpes nel mondo ha portato a una situazione minacciosa. L'herpes si manifesta in genere con eruzioni cutanee e mucose, ma spesso le persone non sospettano nemmeno che siano portatori della malattia. È possibile determinare in modo affidabile la presenza di un virus sottoponendo un test del sangue per l'herpes.

Un esame del sangue per l'herpes consente allo specialista di selezionare un trattamento individuale.

Caratteristica del virus

Esistono otto tipi di virus herpes che si trovano più comunemente nella popolazione:

  • semplice virus dell'herpes del primo tipo (manifestato da un'eruzione cutanea sul viso);
  • virus herpes simplex del secondo tipo (caratterizzato da eruzione cutanea sui genitali);
  • Zoster - un virus del terzo tipo (provoca la varicella e l'herpes zoster);
  • virus del quarto tipo - Epstein - Barr (causa la mononucleosi infettiva);
  • citomegalovirus;
  • herpesvirus sesto tipo (provoca lo sviluppo della sclerosi multipla);
  • i virus del settimo e dell'ottavo sono poco conosciuti, ma sono considerati una possibile causa di numerose malattie oncologiche.

È importante! L'infezione da herpes provoca malattie mortali, malattie ricorrenti e infezioni transplacentali che causano deformità congenite dei bambini. Pertanto, la diagnosi di herpes in alcuni casi è necessaria.

Gli esperti consigliano quando i primi sintomi passano un esame del sangue per il virus dell'herpes. Questo aiuterà a determinare il tipo di infezione e a fermare la diffusione del virus nel corpo.

La presenza di herpes in una donna incinta influisce sulla salute del bambino

Sintomi di herpes

Spesso, un'infezione erpetica non ha sintomi, quindi le persone infette non hanno idea della loro infezione.

L'herpes orale (causato dal virus di tipo 1) manifesta dolorose eruzioni vesciche sulle labbra o all'ingresso delle narici.

Anche l'herpes del tipo genitale può essere asintomatico, ma quando compare un'eruzione sui genitali, la malattia diventa dolorosa per il paziente. La patologia è caratterizzata da frequenti recidive e può causare lo sviluppo di tumori maligni della prostata negli uomini e della cervice nelle donne.

Nota. Il primo tipo di virus può facilmente passare al secondo, vale a dire da un paziente con herpes orale è possibile ottenere l'herpes genitale.

Quando l'immunità è indebolita, il virus appare come un'eruzione sulle labbra.

Diagnostica richiesta

Esistono diversi tipi di test per rilevare un virus. Per questo è necessario donare il sangue. Tra gli studi di laboratorio sono noti:

  • PCR (reazione a catena della polimerasi);
  • ELISA (ELISA);
  • RIF (reazione di immunofluorescenza);
  • metodologia di ricerca culturale

Dopo aver consultato uno specialista e un esame esterno, il medico fornirà le indicazioni necessarie per eseguire i test clinici necessari e dirvi come eseguire gli esami del sangue per l'herpes. Di solito avvertire circa il divieto di ricezione di bevande alcoliche, cibi grassi, fritti, piccanti. Il materiale si arrende al mattino a stomaco vuoto.

Esame del sangue per PCR

La PCR (polymerase chain reaction) è un metodo molecolare biologico. Questo metodo si basa sulla reazione a catena della polimerasi e consente di determinare la presenza del DNA virale nel biomateriale (nel sangue, nella saliva, nelle urine, nel liquido amniotico).

Donare sangue per l'herpes per l'analisi della PCR è possibile in laboratori specializzati. I risultati del test consentono di stabilire la diagnosi immediatamente dopo l'infezione, senza attendere il completamento del periodo di incubazione e le manifestazioni della malattia. Questo è particolarmente importante per le donne incinte.

È importante! Il metodo PCR si distingue per l'elevata sensibilità e accuratezza, ma con il campionamento errato dei materiali o la violazione delle condizioni di conservazione e trasporto, può dare risultati falsi positivi o falsi negativi.

L'immagine completa della presenza del virus dell'herpes nel corpo è confermata da diversi tipi di test.

Dosaggio immunoenzimatico

ELISA (ELISA) si basa sulla determinazione della presenza di anticorpi al sangue nel sangue. Quando un virus entra nel corpo, si formano anticorpi (immunoglobuline IgM e IgG). Inizialmente, appare IgM, in seguito - IgG.

Cosa mostra l'analisi dell'herpes? La presenza o l'assenza di ciascun tipo di anticorpo consente di giudicare l'infezione di una persona e lo stato della sua immunità. Interpretazione degli indicatori presentati nella tabella:

Esiste un metodo qualitativo di ELISA e quantitativo. Il metodo qualitativo determina la presenza di anticorpi e il tipo di virus dell'herpes.

L'ELISA quantitativo determina il titolo anticorpale, cioè stato di immunità contro l'herpes. Un alto titolo anticorpale indica che il paziente ha recentemente avuto una ricaduta della malattia.

È importante! Analisi per la presenza dell'herpes mediante ELISA - il più popolare per stabilire la diagnosi, sebbene questo metodo sia indiretto.

I moderni tipi di ricerca: la chiave per un trattamento efficace

RIF (reazione di immunofluorescenza)

Il metodo è veloce e semplice, ma non offre un'accuratezza del 100%. Basato sulla rilevazione di antigeni di herpes nel materiale del test (sangue, raschiamento delle mucose colpite). Lo striscio viene trattato con un reagente contenente anticorpi anti-herpes, colorati con un colorante fluorescente. Quando si verifica una reazione antigene-anticorpo, si formano complessi luminosi, chiaramente visibili al microscopio.

Metodo culturale

È un modo lungo e costoso, ma considerato il più affidabile. Per questa analisi, non viene utilizzato il sangue, ma il raschiamento (contenuto della fiala).

Il processo consiste nel seminare il materiale prelevato in un mezzo nutritivo, di solito un embrione di pollo. I cambiamenti caratteristici nell'embrione infetto determinano il tipo di virus dell'herpes.

trattamento

È importante! Non ci sono farmaci per la completa distruzione dell'herpes nel corpo. Tuttavia, ci sono farmaci che impediscono la riproduzione del virus.

Le lesioni sulle labbra e sulla mucosa nasale sono trattate con creme e unguenti. Nei casi più complessi, il medico prescrive pillole in base alle caratteristiche individuali del paziente e ai test disponibili per il virus dell'herpes. Come passare l'analisi e dove è meglio farlo, consiglia uno specialista.

È necessario rispondere ai primi sintomi dell'herpes con un trattamento locale.

È importante! È impossibile trattare l'herpes con mezzi contenenti alcol (soluzione di iodio o verde brillante). Il virus non si ferma alla sua riproduzione e le soluzioni alcoliche seccano la pelle.

Tra i mezzi noti si può notare un unguento antivirale: Zovirax, Herperax, Vivoraks, ecc.

Nei casi gravi di infezione da herpes, vengono utilizzati farmaci antivirali per somministrazione orale (Aciclovir, Valaciclovir, Famvir) e immunostimolanti (Licopid, Cycloferon). Prescrive questi fondi solo da un medico.

Tra le ricette della medicina tradizionale puoi trovare anche un metodo adatto per il trattamento dell'herpes:

  • L'applicazione di sale e soda alle aree interessate può eliminare le ferite e fermare l'infiammazione.
  • Tagliare un pezzo di foglia di aloe longitudinalmente e applicare tre volte al giorno, cambiando la benda. Tenerlo sulle ferite dovrebbe essere di almeno 25 minuti. Per mantenere la benda stretta, è fissato con un pezzo di gesso.

Prevenzione dell'herpes

Le misure preventive prevengono l'infezione dei familiari e di altre persone. Ci sono regole che chiunque sia infetto dovrebbe sapere:

  • lavarsi le mani dopo il contatto con l'area interessata;
  • limitare il contatto diretto (baci);
  • per l'herpes genitale durante i rapporti sessuali, usare i preservativi e gli antisettici come miramistina o clorexidina;
  • utilizzare articoli per l'igiene personale;
  • prendere immunomodulatori e farmaci antivirali.

Il trattamento precoce dell'herpes eviterà gravi malattie. È necessario un esame del sangue per gli anticorpi anti-herpes per stabilire la diagnosi corretta e selezionare una terapia complessa.

Antigeni del virus dell'herpes

L'antigene protettivo principale del virus herpes simplex di tipo I e II (HSV-1, HSV-2) è la glicoproteina D (gD) e, in misura minore, la glicoproteina B (gB).
GD purificata con HSV-1 o HSV-2 protegge i topi dalla dose letale di entrambi HSV-1 e HSV-2; stimola la formazione di anticorpi VN, la cui introduzione passiva protegge i topi da un'infezione letale di HSV; stimola la citotossicità complemento-dipendente e mediata da anticorpi. La combinazione di entrambe le glicoproteine ​​(gD e gB) migliora l'attività protettiva del farmaco. Nelle quattro regioni antigeniche del gD di HSV-1, si distinguono almeno sei epitopi. Gli anticorpi della maggior parte di loro neutralizzano il virus senza la partecipazione del complemento e inibiscono la penetrazione del virus nella cellula. La neutralizzazione del virus e l'induzione dell'immunità protettiva hanno portato all'attivazione dei fattori di immunità umorale e cellulare nei topi e nei conigli, aumentato la loro resistenza all'infezione sperimentale e ridotto il numero di cellule gangliari trigeminali portatrici del genoma del virus. La neutralizzazione del virus e l'induzione dell'immunità protettiva sono associate ai residui amminoacidici 233-259 e l'adsorbimento del virus è associato a una regione entro i primi 182 amminoacidi. Le mutazioni puntiformi nel sito di neutralizzazione gD possono renderlo insensibile all'azione degli anticorpi BH.

La fusione delle pareti virali e cellulari di HSV-1 determina gB. Due glicoproteine ​​(220/200 e 350/300 kD) situate sulla superficie del virione sono responsabili delle funzioni simili del virus Epstein-Barr. Queste proteine ​​hanno causato la formazione di anticorpi nei conigli che hanno reagito con le stesse proteine ​​sulla superficie dei virioni e delle cellule infettate dal virus. Un vaccino contenente una glicoproteina 340 kD ha causato l'immunità nelle scimmie. Nella neutralizzazione del citomegalovirus e nella produzione di anticorpi neutralizzanti, il ruolo principale appartiene alle glicoproteine ​​86 e 130/55 kD.

Nell'involucro del virus pseudo-rabbia (IBD), ci sono tre principali glicoproteine ​​(gE, gB, gX) codificate dal segmento u del genoma virale. Nella risposta immunitaria dei suini alle infezioni si formano anticorpi protettivi contro due glicoproteine: gE e gB. La glicoproteina gE consiste di due subunità con una massa di circa 80 kD. Non è essenziale per la replicazione, dal momento che sono noti ceppi vaccinali con divisioni in questa regione del genoma. Il frammento N-terminale di gE contiene un dominio altamente antigenico in grado di provocare la formazione di anticorpi HB e un effetto protettivo. La delezione del gene gE può portare ad una diminuzione dell'immunogenicità, che non viene osservata quando il gene gX viene rimosso. I precursori gII e gIII hanno un peso molecolare di 110 e 60 kD, rispettivamente. GB è responsabile della fusione delle membrane virali e cellulari e della penetrazione del virus nella cellula. Deriva antigenica in gB e gE non viene rilevato.

Tuttavia, gB svolge un ruolo importante nell'induzione della sintesi di anticorpi neutralizzanti a TBB, che sono attivi in ​​assenza di complemento. Essendo una proteina multifunzionale, svolge anche un ruolo importante nell'adsorbimento e nella replicazione efficiente del virus nella coltura cellulare. Gli anticorpi anti-gIII avevano un effetto protettivo più pronunciato nei topi (90-100%) e nei maiali (84-100%) rispetto a quelli gII. La glicoproteina gIII svolge un ruolo decisivo nell'immunità cellulare, in quanto è l'antigene bersaglio principale per i linfociti T citotossici virus-specifici. Oltre alla branchia, un ruolo significativo nella protezione degli animali vaccinati appartiene alla g50 kD, che è anche l'obiettivo principale degli anticorpi della BH. Va notato che la protezione passiva dei suinetti non ha impedito la replicazione e l'escrezione della TBD nella regione nasofaringea degli animali infetti. Il titolo degli anticorpi neutralizzanti in vitro non era sempre correlato alla protezione degli animali.

Poiché tutti i ceppi di ceppo di TBF contengono gE e la maggior parte dei ceppi attenuati utilizzati come vaccini vivi non contengono gE, è diventato possibile utilizzare l'ELISA per differenziare gli animali immunitari e infetti e quindi promuovere il miglioramento della salute basato sulla profilassi del vaccino. Questa strategia viene implementata con successo in condizioni pratiche nell'Europa occidentale.

Quattro glicoproteine ​​della busta sono responsabili dell'induzione della sintesi di anticorpi anti-BH di bovini di tipo I herpesvirus (HS I). I principali sono g70 e g97. Queste glicoproteine ​​contengono gli epitopi principali per neutralizzare il virus. L'attività di emoagglutinante di HSV nei bovini è associata alla maggiore g97 localizzata nelle spine del virione. I principali epitopi neutralizzanti trovano sul dominio emoagglutinazione, che indica che le prospettive di utilizzo emoagglutinanti antigene HB 1 bestiame per preparare un vaccino subunità, 15381. bestiame GV1 così come l'herpes virus di tipo I gatti (GVK1) agglutina i globuli rossi dei topi, anche se i domini emoagglutinanti questi virus non sono identici.

Tre domini neutralizzanti sono stati identificati nella struttura gIV HB1 del bestiame. Il dominio I contiene due epitopi sovrapposti, dominio III - quattro epitopi identici o sovrapposti, dominio II - un epitopo. Il dominio I è correlato alla penetrazione del virus nelle cellule bersaglio. Attaccare un virus alle cellule in vitro è mediato dalle sue principali glicoproteine, che a questo proposito possono essere situate nella serie gill> gl> gIV. Purificato gIII blocca completamente l'adsorbimento del ceppo di campo HV1 del bestiame.

La formazione di immunità umorale e cellulare contribuisce alle glicoproteine ​​dell'involucro gI gIII e soprattutto gIV. La massima protezione dei vitelli in condizioni sperimentali ha fornito GIV, così come il lisato privo di virus delle cellule infette.

Gli anticorpi neutralizzanti alle tre glicoproteine ​​buste (gI, gIII e gIV) dell'FBI di bovini sono stati somministrati ai vitelli e l'effetto protettivo è stato determinato durante l'infezione sperimentale con un virus omologo. Negli animali vaccinati, i titoli anticorpali nelle secrezioni nasali e nei lavaggi della congiuntiva erano simili a quelli dei convalescenti. Nonostante l'effetto clinico dell'introduzione di anticorpi, non hanno impedito la moltiplicazione di HV1 nei bovini nella mucosa nasale e negli occhi, e non hanno ridotto la sua escrezione. I linfociti T citotossici dei bovini indotti dal GV1 del bovino mostrano specificità, cioè rispondono solo alle cellule che esprimono un antigene omologato o correlato. Il mutante GV1 del bestiame con una delezione del gene gIII non perde la capacità di moltiplicarsi nella coltura cellulare. La sua carenza funzionale si manifesta in un ritardo nell'adsorbimento e nella replicazione, nonché in una diminuzione della resa del virus extracellulare. Per analogia con il virus della pseudo-rabbia, i geni non essenziali sono stati identificati e cancellati al fine di produrre vaccini attenuati "etichettati".

- Tornare al sommario della sezione "Microbiologia".

Quali test dovrebbero essere testati per il virus herpes simplex?

I test dell'herpes comprendono una serie di studi mirati sia ad identificare gli antigeni del virus che a rilevare il risultato della loro circolazione nel corpo umano - anticorpi di varie classi. Data la diffusione globale dei virus dell'herpes simplex tra adulti e bambini, una diagnosi competente e tempestiva dell'infezione è parte integrante del trattamento.

Poiché è molto difficile diagnosticare lesioni croniche di organi erpetici, è importante la vigilanza degli operatori sanitari nell'aspetto della diagnosi precoce del virus dell'herpes e un'adeguata terapia per normalizzare la risposta immunitaria. Considerando il fatto di uno stato di portatore permanente, i virus apparentemente banali dell'herpes simplex possono causare gravi malattie in futuro.

La diagnosi di infezione da herpes comprende test per anticorpi di varie classi, PCR e immunofluorescenza per la determinazione diretta del virus, istologia tissutale e analisi dell'immunogramma.

Quando è necessario fare un test per l'herpes?

Quasi il 100% delle persone che abitano il nostro pianeta sono infette dal virus dell'herpes simplex. Questo virus e le infezioni ad esso associate, nella stragrande maggioranza dei casi, non rappresentano una minaccia per la salute.

Una persona si infetta durante l'infanzia e durante la sua vita è preoccupato per le esacerbazioni sotto forma di un "raffreddore" sulle labbra - questo è ciò che accade quando il tratto respiratorio superiore è danneggiato. Se l'infezione si verifica durante i rapporti sessuali, allora la recidiva dell'herpes genitale sarebbe allarmante.

Il grado di manifestazione di infezione da herpes è completamente determinato dallo stato immunitario. La malattia di ogni persona avrà una sua storia.

È importante!

L'indicatore principale che riflette la resistenza del virus dell'herpes è considerato il numero di recidive all'anno.

Se le esacerbazioni sulle labbra e sulla pelle del viso si verificano fino a 3 volte l'anno, allora il sistema immunitario non soffre e non è possibile superare i test per l'herpes. Il medico fa una diagnosi basata sul quadro clinico e prescrive il trattamento locale. Quando sono richieste ricadute da 6 episodi o più diagnosi. La conduzione di studi diagnostici è inoltre necessaria quando si manifestano eruzioni erpetiche in un adulto sulla pelle delle mani, sul torace, sulla mucosa orale.

È importante!

L'herpes genitale con un numero qualsiasi di esacerbazioni all'anno richiede test e diagnosi dettagliate.

Il tratto genitale è più vulnerabile al danno virale rispetto al tratto respiratorio. Date le tendenze attuali - il debutto precoce dell'attività sessuale, il comportamento sessuale caotico, l'abbandono della contraccezione - il virus dell'herpes circola molto attivamente tra i giovani.

Sono i virus, e non solo l'herpes simplex, che "spianano la strada" per vari microrganismi alle parti superiori del tratto riproduttivo. Il risultato di tale circolazione è l'infertilità. Inoltre, l'infezione è spesso associata a clamidia, ureaplasmi, micoplasmi e proventi con sintomi lievi.

Nei bambini piccoli, il debutto dell'infezione da virus herpes si manifesta spesso sotto forma di infezione alla bocca o herpes mal di gola e stomatite. Man mano che maturano, le recidive vengono registrate sempre meno. L'analisi dell'herpes nei bambini per il successivo trattamento completo deve essere effettuata nelle seguenti situazioni:

  1. Spesso e lunghi bambini malati.
  2. Più di 3 polmonite all'anno.
  3. Otite cronica, tonsillite e adenoidite 2 - 3 gradi.
  4. La frequenza delle esacerbazioni di herpes in qualsiasi forma più di 3 volte l'anno.

In altri casi, la terapia viene effettuata localmente con l'uso di agenti fortificanti e non è necessario effettuare un'analisi dell'herpes.

Test per herpes di tipo 1 e 2

Sono stati identificati due tipi di virus herpes simplex (HSV), che interessano sia la metà superiore del corpo che quella inferiore. Tutti i pazienti con esacerbazioni frequenti dell'infezione sono interessati a quali test dovrebbero essere presi per l'herpes?

A seconda della posizione e del grado di manifestazione di un'infezione virale, devono essere eseguiti i seguenti test:

  1. Raschiamento uretrale, cervice - analisi dell'herpes di tutti i tipi mediante PCR - quindi determinare la presenza del virus nella scarica del tratto urinario.
  2. Analisi della PCR per il succo di herpes della ghiandola prostatica.
  3. Analisi di HSV 1 e tipo 2 con il metodo di immunofluorescenza diretta (RIF) in strisci da eruzioni cutanee di qualsiasi posizione.
  4. Analisi dell'herpes nel sangue - determinazione del livello di anticorpi di varie classi: Herpes simplex virus 1 e 2 IgG e Herpes simplex virus 1 e 2 IgM.
  5. Immunogramma.
  6. Biopsia della prostata, endometrio per infezione cronica.
  7. Emocromo completo per l'herpes, che mostrerà la presenza di una reazione infiammatoria acuta (aumento dei linfociti, ESR, diminuzione del numero totale dei leucociti, granulosità dei neutrofili tossici nei casi gravi).
  8. Biochimica del sangue per l'infezione generalizzata. Particolare attenzione è rivolta ai marcatori di infiammazione e parametri epatici.

Quali test devono passare e in quale periodo della malattia con un'infezione virale?

Il sangue per gli anticorpi anti Herpes simplex virus 1, 2 della classe IgG deve essere donato non prima di 4 settimane dopo il momento della malattia, al virus dell'herpes simplex 1 e 2 IgM - dopo 2 settimane.

Qual è il nome corretto per le analisi del sangue dell'herpes?

I laboratori usano solitamente termini latini o abbreviazioni, quindi l'analisi può essere chiamata Herpes simplex virus 1 e 2 IgG, Herpes simplex virus 1 e 2 IgM, o anticorpi per HSV tipo 1 e 2.

Esame del sangue

Il virus dell'herpes nel sangue e negli organi causa una risposta dalla risposta immunitaria sotto forma di produzione di anticorpi. Queste sostanze sono prodotte dai linfociti. In una normale risposta immunitaria in risposta a una malattia acuta o ad una esacerbazione di un'infezione, le IgM vengono prodotte per prime: possono essere catturate nel sangue da 12 a 16 giorni dall'esordio della malattia.

Un'analisi dell'antigene del virus dell'herpes simplex sarà informativa in 21 - 28 giorni. Questi anticorpi parlano dell'infezione e che la persona ha incontrato il virus.

È importante!

L'analisi degli anticorpi contro il virus dell'herpes simplex ha un basso valore diagnostico durante l'esacerbazione della malattia, poiché nella fase acuta i risultati saranno negativi.

L'analisi di HSV tipo 1 e tipo 2 è necessaria per la valutazione retrospettiva, è data in maggior misura se il paziente ha esacerbazioni frequenti e il processo è cronico, al fine di assegnare un trattamento adeguato.

Il più delle volte donare il sangue per la determinazione degli anticorpi contro entrambi i tipi di virus. La ricerca sul virus dell'herpes simplex 1 non è di alto valore, poiché la malattia può essere innescata da due tipi.

Esame del sangue nelle donne in gravidanza

Ogni donna durante la gravidanza, quando si registra in una clinica prenatale, dona il sangue per un'analisi speciale chiamata il complesso TORCH.

Questo studio è obbligatorio poiché include un'analisi della presenza di microrganismi pericolosi che possono danneggiare un feto in via di sviluppo. Il complesso comprende rosolia, HSV, toxoplasmosi e CMV.

Molte donne incinte, dopo aver ricevuto un rinvio, sono interessate a: un esame del sangue per HSV - che cos'è? Non tutti hanno familiarità con l'interpretazione di questa abbreviazione. HSV è un virus herpes simplex di tipo 1 e tipo 2.

Più spesso (nel 95% dei casi) una donna ottiene una risposta: Herpes simplex virus 1 e 2 IgG positivi. Molte donne incinte iniziano a farsi prendere dal panico, ma questo risultato è assolutamente normale.

È importante!

Gli anticorpi di classe G contro l'herpes simplex nel sangue di una donna incinta indicano la presenza di un titolo protettivo che proteggerà il feto dalle esacerbazioni dell'infezione durante la gestazione.

Anticorpi IgG contro il virus dell'herpes simplex e bloccano l'agente patogeno se penetra nel flusso sanguigno fetoplacentare. Inoltre, questi anticorpi penetrano nel feto, circolando nel sangue fino a 11 - 12 mesi, fornendo protezione contro il virus.

Se la gravidanza procede normalmente e la donna è in buona salute in generale, le riacutizzazioni si verificano raramente e il bambino non soffre. Ma con una storia di ricadute, le recidive possono essere disturbate abbastanza spesso e poi gli anticorpi esistenti falliscono, il feto può essere infettato. In tali casi, i medici controllano gli anticorpi.

Se viene rilevato un aumento del livello ammissibile di anticorpi contro le IgG di tipo 1 dell'herpes e del tipo 2, ciò indica una riattivazione dell'infezione. Quindi aumentare IgM - marcatori di esacerbazione. Se una donna non ha mai incontrato il virus, durante l'infezione durante la gravidanza, il primo aumento del numero di IgM e quindi di IgG. Questi risultati dei test richiedono un trattamento.

Come superare un test per l'herpes?

Per donare il sangue per l'herpes, devi mangiare 12 ore prima di donare il sangue, al mattino arrivare a stomaco vuoto. Se i sintomi delle infezioni virali respiratorie acute sono stati osservati, il giorno prima c'era stato uno stress e un grave affaticamento - l'analisi dovrebbe essere abbandonata e trasferita.

L'analisi PCR e RIF del raschiamento del tratto genitale e del succo di prostata richiede quanto segue:

  1. Riposo sessuale per 3 - 4 giorni.
  2. Esclusione di douching, l'introduzione di supposte vaginali per due settimane prima del test per l'herpes.
  3. Dovresti astenervi dal visitare la piscina, il bagno e la sauna prima dell'analisi.
  4. Il periodo ottimale per condurre ricerche nelle donne è il periodo alla vigilia delle mestruazioni o immediatamente dopo di loro. In questo momento, l'immunità diminuisce e il numero di virus diventa più rilevabile.

È importante!

Per aumentare l'efficacia dell'analisi PCR per l'herpes, la provocazione alimentare può essere effettuata: un giorno prima dello studio, mangiare salato, speziato, affumicato e alcol (in quantità moderate).

Molti giovani sono interessati alle seguenti domande.

Dove ottenere test dell'herpes senza un riferimento e rapidamente?

In tali situazioni, qualsiasi laboratorio di tipo Invitro non statale, ecc., Che offre i propri servizi sette giorni su sette e in un secondo momento, sarà d'aiuto.

Quanto costa un esame del sangue per l'herpes?

Tale analisi costerà circa $ 40- $ 50 per entrambi i tipi di agente patogeno e due classi di anticorpi a loro.

Quanto costa il test dell'herpes per PCR dal tratto genitale?

Il costo di questa analisi è 7 - 10 $ da una regione anatomica.

Decrittografia delle analisi

Dopo aver ricevuto il risultato dell'analisi, molti dubitano della sua corretta decodifica. L'interpretazione dipende dallo stadio della malattia e dalla durata dell'infezione.

  1. Se gli anticorpi HSV sono positivi per IgG e IgM è negativo, significa che la persona ha incontrato il virus, ma è completamente sano al momento ed è in remissione.
  2. Se l'IgG e l'IgM dell'HSV sono positivi, che cosa significa? Questi risultati hanno spesso sconvolto i pazienti - questo indica l'attivazione dell'infezione, con la sua presenza a lungo termine. Il paziente ha una esacerbazione e deve essere trattato.
  3. Se HSV IgG e IgM è positivo in una donna incinta, il trattamento deve essere iniziato immediatamente.
  4. Un test positivo per IgM e IgG negativo indica un'infezione recente. Al paziente viene prescritto un trattamento in base alla gravità della clinica.

A volte, le IgG di tipo 1 e 2 di HSV non sono positive, ma discutibili: in tali situazioni, si consiglia di donare il sangue dopo due settimane per prendere una decisione definitiva.

Nel caso in cui l'herpes si trova nel sangue, o piuttosto anticorpi positivi per entrambe le classi, il paziente deve consultare uno specialista di malattie infettive per la consultazione. Chiunque in questa situazione si preoccupa di come trattare l'herpes nel sangue? Il medico prende una decisione in ogni situazione individualmente.

Per il trattamento utilizzare i cicli lunghi di immunomodulatori, immunostimolanti e agenti antivirali sotto il controllo dell'immunogramma. Dovresti sapere che le trasfusioni di sangue per l'herpes vengono eseguite solo in casi eccezionali e, di regola, per i pazienti con HIV.

Biopsia e analisi per HSV

Lo scarico del tratto genitale durante una lunga e lenta infezione erpetica non contiene più virus - penetrano in modo ascendente nelle sezioni superiori del tratto riproduttivo, si replicano nelle cellule degli organi e conducono all'azione patogenica. Il paziente si rivolge spesso allo specialista di malattie infettive con disturbi come infertilità, dolore pelvico, alterazione della funzione sessuale.

Il medico prescrive un'analisi tradizionale delle secrezioni di PCR per trovare gli antigeni del virus, ma risulta essere negativo. Ciò è dovuto alla malattia di vecchia data. L'infiammazione delle ovaie, delle tube di Falloppio, dell'endometrio, della prostata e dei testicoli è il risultato della lunga persistenza del virus.

Con un decorso a lungo termine della malattia, si sviluppa una reazione autoimmune, quando il virus dell'herpes, alterando la risposta immunitaria alla radice, porta al fatto che le proprie cellule immunitarie attaccano i tessuti e gli organi. In questi casi, anche quando si analizza la biopsia della PCR, non è possibile isolare l'antigene del virus dell'herpes.

Il risultato dell'analisi di uno striscio dal tratto genitale nelle lesioni erpetiche croniche della prostata, delle ovaie, dei tubi, dell'utero si rivela spesso negativo.

Inoltre, gli anticorpi contro HSV possono anche dare un risultato dubbio. Con un'infezione a lungo termine e lenta causata dal virus dell'herpes, l'IgG può essere debolmente positivo o dubbio. Durante la remissione con l'herpes, l'IgM è sempre negativa.

Se è necessario eseguire un esame del sangue per il virus dell'herpes nelle infezioni croniche, il medico prescrive una provocazione di farmaci, ad esempio, Pyrogenal.

In questi casi difficili, i pazienti sono interessati a quale testare l'herpes?

Per analizzare i tessuti degli organi per la presenza del virus dell'herpes, viene prelevata una biopsia o un'aspirato. Nella prostatite cronica viene eseguita una biopsia e, se si sospetta l'endometrite nelle donne, viene analizzato un aspirato della cavità uterina e viene eseguita anche la biopsia endometriale.

Il campione bioptico viene fissato con formalina, incorporato in paraffina, essiccato e analizzato al microscopio. L'effetto patologico del virus sulle cellule degli organi è chiamato citopatico. A differenza delle infiammazioni batteriche, quando gli specialisti osservano l'infiltrazione dei leucociti nell'analisi dei tessuti, il virus dell'herpes e altri virus infettano direttamente le cellule dall'interno - vengono inseriti nel genoma cellulare, che non può passare senza lasciare traccia per il nucleo e il citoplasma.

Quando si analizzano i tessuti degli organi colpiti dal virus dell'herpes, si stabiliscono cambiamenti caratteristici:

  1. Metaplasia squamosa dell'epitelio delle ghiandole prostatiche.
  2. Inclusioni intranucleari.
  3. Trasformazione cellulare: cellule giganti.
  4. Distruzione di piccole cellule delle cellule epiteliali.

Attraverso l'analisi, il medico stabilisce i cambiamenti caratteristici per il virus dell'herpes, che è la ragione per la nomina di un trattamento speciale.

Prendendo aspirato dalla cavità uterina per l'analisi e la biopsia endometriale vengono eseguiti nei laboratori pubblici e privati, e non sono difficili da eseguire. La biopsia della prostata per l'analisi viene eseguita solo in condizioni stazionarie.

I test per l'herpes, eseguiti in modo tempestivo, ti permetteranno di valutare correttamente la situazione e prendere una decisione in ogni caso. I risultati positivi non sempre richiedono un trattamento - le terapie non sono testate, ma i sintomi clinici e i risultati negativi dell'immunogramma.

Video utile

Per ulteriori informazioni su herpes e tipi di test per il virus dell'herpes, vedere il video.

Diagnosi e test per l'infezione da herpes

Secondo le statistiche, quasi ogni persona al mondo è infettata da Herpes Simplexvirus, una specie contenente DNA, della famiglia Herpeveridae, che comprende il labiale, genitale, citomegalovirus, Varicella-zoster, Epstein-Barr e virus di tipo 6, 7, 8.

Più spesso, le persone hanno una forma attiva di herpes simplex (HSV). Una persona potrebbe non notare le manifestazioni esterne, ma essere un portatore della malattia. Le malattie causate da loro sono insidiose con le loro complicazioni se il trattamento necessario non viene eseguito. Le conseguenze della trasmissione al feto durante la gravidanza e il parto sono particolarmente terribili. Pertanto, è fondamentale condurre un esame del corpo durante la pianificazione della gravidanza.

La particolarità di questa infezione è che con diversi tipi di infezione da herpes i sintomi sono quasi gli stessi e, inoltre, i segni clinici possono essere completamente assenti. La ricerca di laboratorio aiuta a capire se è nel corpo e selezionare il trattamento giusto.

Metodi di laboratorio

Viene diagnosticato il virus dell'herpes simplex, compresi quelli genitali e tutti gli altri tipi, inclusi HHV-6, HHV-7, HHV-8 in vari modi, mediante ibridazione del punto, PCR, immunofluorescenza, sierologia e metodi di coltura, sono eseguiti mediante vulvolcpocermicoscopy.

Per ottenere un risultato più accurato, facendo analisi per l'herpes, si raccomanda di eseguire diversi tipi di diagnostica contemporaneamente, lo screening classico è la reazione a catena della polimerasi, il saggio immunoenzimatico e la reazione di immunofluorescenza. Se necessario, condurre ulteriori o riesame.

Polymerase Chain Reaction (PCR)

Metodo biologico molecolare per la rilevazione del DNA del patogeno.

  • PCR per HSV tipo 1, 2. L'analisi dell'herpes può essere affidabile solo se è stata messa a stomaco vuoto.

Gli studi sull'infezione del virus dell'herpes simplex vengono eseguiti in caso di eruzioni cutanee di natura incomprensibile, sospetto di herpes genitale, nonché per determinare il suo tipo e la presenza nel corpo. I test dell'herpes vengono eseguiti utilizzando il contenuto liquido di eruzioni cutanee, tamponi, tamponi, raschiature, sangue, urina, saliva, ecc. Nel processo di ricerca, sostanze speciali ed enzimi vengono aggiunti al materiale biologico che causa la crescita delle molecole del DNA del virus, questo ti permette di scoprire non solo i loro presenza, ma anche il loro numero.Se cronicamente esacerbato da HSV tipo 2 (genitali), quindi utilizzando questo metodo, è possibile scoprire quanto sei pericoloso per il tuo partner sessuale durante la pausa dell'infezione e il medico selezionerà il trattamento appropriato per voi.

Un ginecologo prende una macchia su un HSV da una donna, su una sedia medica, usando un espansore a specchio, con un pennello speciale.

Un urologo maschio inserisce un tampone sterile nell'uretra e lo estrae con un movimento circolare.

Queste procedure sono assolutamente indolori e non richiedono molto tempo. La PCR può rilevare un'infezione da HSV solo durante una recidiva. Determinare più accuratamente lo stato del vettore utilizzando il metodo ELISA.

  • PCR per l'herpes zoster.

    Il materiale biologico umano viene esaminato per il DNA e l'RNA dell'agente patogeno. Al fine di condurre un'analisi PCR, se si sospetta l'herpes zoster, il contenuto delle lesioni e del sangue viene solitamente assunto. Durante il giorno, l'analisi sarà pronta con la definizione della natura e del tipo di infezione. Il risultato dei due valori è positivo o negativo.

    Metodo ELISA (ELISA)

    Metodo biochimico, rileva gli anticorpi (immunoglobuline, Ig).

    Quando l'attivazione primaria nel corpo dell'HSV, appaiono immunoglobuline, prima IgM, poi LgG.

    Nello studio, l'avidità gioca un ruolo importante - la capacità degli anticorpi IgG di legarsi alle cellule patogene per sopprimerle. Durante la fase acuta della malattia, l'avidità IgM primaria è elevata. Nella fase cronica, l'alta avidità di LgG.

    ELISA può essere di 2 tipi:

    • La rilevazione degli anticorpi IgM, LgG in HSV è una risposta qualitativa. Trova il tipo e la presenza di infezioni ricorrenti in passato.
    • Determinare la quantità di immunoglobuline nel sangue è un risultato quantitativo. Fornisce una stima approssimativa dello stato del sistema immunitario.

    Alti livelli di immunoglobuline nel corpo indicano la presenza di una recente recidiva.

    Nei casi in cui è necessario confermare l'herpes zoster, al fine di escludere la presenza di un virus semplice o genitale, viene effettuato un esame del sangue dell'herpes - vengono esaminati gli anticorpi anti herpes.

    Con i test positivi di IgG e IgM per l'herpes confermano la diagnosi di fuoco di Sant'Antonio.

    Il più delle volte, la diagnostica dell'herpes zoster viene eseguita nei bambini con compromissione del sistema immunitario o in gravi patologie degli organi interni. Inoltre, se vi è il sospetto di herpes zoster, è necessario un test del sangue redatto per l'herpes e per l'HIV, dal momento che l'herpes zoster è spesso un indicatore di accompagnamento dell'AIDS.

    Metodo sierologico

    Molto spesso, questo metodo viene utilizzato in ELISA, effettuando ripetuti esami del sangue per l'herpes, per rilevare immunoglobuline di classe G - rilevamento di anticorpi nel sangue, con manifestazioni simili all'HSV genitale. L'accuratezza della diagnosi è alta. Gli anticorpi attivi contro l'herpes possono verificarsi durante il trasporto, fase dell'infezione (primaria, acuta, ricorrente, latente). Un esame del sangue per l'herpes è preso da una vena, fatto a stomaco vuoto.

    Immunofluorescenza Reazione (RIF)

    Il metodo di rilevazione degli antigeni di infezione da herpes nello scarico di biomateriali (sangue, raschiamento urogenitale).

    Il metodo è efficace se il contenuto delle cellule infette è elevato e la presenza di altri microrganismi è insignificante. Una previsione più accurata è data da una reazione di immunofluorescenza indiretta, quando lo striscio viene trattato con speciali anticorpi dipinti.

    Se gli antigeni sono presenti, gli anticorpi reagiscono con essi e mostrano la luminescenza del biomateriale se osservati al microscopio. Il vantaggio di questa analisi è la sua semplicità e velocità, ma non offre un'accuratezza del 100%, quindi sono necessari ulteriori studi con altri metodi.

    Metodo culturale

    Semina biomateriali su un mezzo nutritivo per analizzare la crescita di microrganismi. L'analisi si basa sulla capacità delle cellule virali di svilupparsi solo nelle membrane cellulari viventi. L'infiltrazione liquida del rash infetta l'embrione di pollo e osserva la natura degli effetti causati, sulla base del quale si conclude che c'è un'infezione.

    Questo metodo è lungo e costoso nel processo, ma affidabile.

    Altri metodi

    Per determinare la presenza dell'agente causativo della malattia può metodo citologico. Dal sito dell'eruzione prendere raschiatura e considerare se c'è una rinascita nelle cellule del tessuto. Questo studio è efficace, anche se non ci sono sintomi della malattia. Lo svantaggio di questo metodo è che trova, ma non determina il tipo e lo stadio di sviluppo della malattia.

    Per diagnosticare il virus herpes simplex di tipo 2 (genitale) e per selezionare un trattamento, viene anche utilizzata una colposcopia estesa, che consente di vedere i cambiamenti sulle mucose dei genitali. Durante la colposcopia, dopo il trattamento con acido acetico, nella vagina in una donna si possono vedere eruzioni biancastre caratteristiche del virus dell'herpes simplex. Il vantaggio di questo metodo è che, oltre all'HSV genitale, è possibile rilevare altre infezioni aggiuntive.

    immunogramma

    Immunogramma: un'analisi dettagliata delle immunoglobuline nel corpo. Per lo studio, il sangue viene prelevato da una vena, durante un'esacerbazione della malattia, a stomaco vuoto. I risultati mostrano quali cellule mancano e, sulla base di ciò, il trattamento è prescritto da un immunomodulatore adatto per mantenere il sistema immunitario.

    Interpretazione degli indicatori delle principali analisi

    Professionalmente, interpretare in modo affidabile i risultati dei test e solo un medico qualificato può eseguire un trattamento. Sebbene sia facile confrontare i propri indicatori con i dati per i quali è visibile la norma dei valori è facile e persino necessario capire cosa dice la decrittografia.

    Risultati della PCR:

    Per tutti i tipi di virus dell'herpes, la PCR fornisce due valori: positivo o negativo.

    Positivo - la presenza nel materiale biologico di infezione da herpes, il trattamento è necessario.

    Negativo - l'assenza di manifestazioni patogene (normali).