I vermi nell'aringa sono tipi di parassiti, sono pericolosi per l'uomo e possono essere mangiati

L'aringa è uno dei tipi più popolari di pesce, soprattutto comune nella CSI e nel Nord Europa. Tuttavia, cosa succede se il tuo appetito è stato rovinato da piccoli vermi trovati all'interno di una nuova, apparentemente carcassa? Sono pericolosi per una persona e come non comprare un prodotto viziato? Quando scegliete aringhe salate o fresche, dovreste sempre esaminarle attentamente per il contenuto dei vermi: i vermi nell'aringa possono essere facilmente rilevati dai segni esterni di un pesce malato. Come definirlo e cosa fare se hai mangiato un pesce infetto?

I vermi sono pericolosi nell'aringa per gli umani?

I vermi di pesce rappresentano il pericolo maggiore per gli esseri umani se consumano pesce fresco non trattato termicamente. Questo è irto di sushi, pesce salato, salatura fatta in casa. Tuttavia, sia i pesci salati che quelli affumicati possono essere infettati da parassiti - la temperatura del fumo non li uccide, ma contribuisce solo alla loro conservazione e riproduzione. Il pericolo di vermi di aringhe negli esseri umani è l'infezione del corpo da parte dei parassiti.

Nematodi in aringhe

Elminti rotondi - anisakidi, sono più comuni e sono i più pericolosi agenti patogeni della malattia. Questo è un sottile nematodi roundworm. Tali vermi nell'aringa possono essere trovati nell'interno del pesce, più spesso su caviale o latte, come si vede nella foto. Hanno l'aspetto di una piccola spirale intrecciata, facilmente rimovibile. Nelle aringhe salate, i nematodi vengono trovati morti se le procedure di trattamento sono state eseguite correttamente. Il parassita non è una grande minaccia e il pesce può essere mangiato se non ha un odore sospetto, decomposizione interna, carne troppo morbida.

Oltre ai pesci, l'anisacidosi colpisce la maggior parte della vita marina, compresi molluschi e crostacei. Le larve muoiono solo quando vengono riscaldate e congelate, quindi se si mangia pesce crudo o se è stato trattato in modo insufficiente (salato in una soluzione debole), la probabilità di infezione da vermi attivi è molto alta. Sono parassiti nell'intestino, causando vari processi infiammatori. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per liberarsi degli adulti.

Vermi anellati nell'aringa

Quando sono affumicati a caldo o congelati, i parassiti contorti muoiono e non sono più pericolosi. Non troverai i vermi anellati nelle aringhe così spesso - una persona può essere infettata solo se ha mangiato carne cruda. Se un verme vivo o una larva entra nel corpo, è pieno di gravi malattie che possono essere nascoste a lungo: l'elminto cresce fino a un metro, rilascia sostanze tossiche, contribuisce al disturbo dei processi interni dell'intestino, del tratto digestivo.

Tenie nelle aringhe

La presenza di cestodi, tenia o tenie nell'aringa è la causa dello sviluppo dell'elmintiasi. Provocano malattie come la difillidotrobiasi, la ligulosi. La sottospecie più comune e pericolosa è l'ampio nastro: si trova nelle specie di pesci marini e d'acqua dolce e cresce fino a 10 metri, colpisce l'intestino e gli organi adiacenti. La tenia nell'aringa può essere rara, solo in certi punti geografici. La sconfitta di una persona si verifica quando si mangia carne cruda. Con un adeguato trattamento termico, le larve muoiono e non rappresentano una minaccia.

Come determinare se ci sono parassiti nell'aringa

Sfortunatamente, un gran numero di pesci viene venduto con parassiti, la varietà non è importante: norvegese, atlantico o astrakan - tutti possono essere infettati. Se trovi questi problemi, devi restituire il pesce al venditore e ottenere i soldi spesi. Come determinare la presenza di parassiti nell'aringa al momento dell'acquisto? Ispezionare attentamente il pesce I principali segni che ci sono vermi nell'aringa possono essere:

  • Manifestazioni esterne: se il pesce è abbondantemente infetto, può essere un tumore, piccole o grandi escrescenze, macchie nere sull'addome o su tutto il corpo. Esempi chiari possono essere visti nella foto.
  • Occhi: il pesce sano ha occhi spessi e sporgenti, le pupille sono pulite, bianche. In un paziente, sono torbidi, secchi, con una mescolanza di giallo o marrone.
  • Branchie: il colore delle branchie può determinare la salute del pesce. Scure, nere branchie con un odore sgradevole indicano la presenza di vermi nel pesce.
  • Quando premuto sulla carcassa può formare una cavità.
  • Un addome gonfio è un segno di cattiva aringa.
  • La presenza sugli organi interni (uova, milt, intestino) degli adulti: piccole spirali trasparenti, girini bianchi, vermi lunghi e sottili.
  • La morbidezza eccessiva è un brutto segno. La carne deve essere soda, elastica, se la polpa è aperta, ha un odore sgradevole - questo indica un prodotto viziato.

È possibile mangiare aringhe con vermi

Se il pesce ha subito una trasformazione sufficiente e si è sicuri della sua qualità e freschezza, allora può essere tranquillamente consumato dopo aver rimosso i corpi dei parassiti. I pesci appena pescati devono essere accuratamente puliti e congelati. Se è salato, quindi in una soluzione forte (non inferiore a 20: 1) e almeno 2 settimane. Friggere e cuocere i pesci hanno bisogno di almeno 30 minuti. C'è un'aringa con i vermi che sono morti - innocui per la salute, ma indesiderabili. Pertanto, ispezionare attentamente la carcassa, pulire tutti gli interni, seguire le regole di conservazione necessarie.

A quale temperatura i parassiti muoiono nei pesci?

Esistono due metodi affidabili di distruzione, dopo i quali i vermi nell'aringa non saranno pericolosi. Questi sono il congelamento e il trattamento termico a caldo. A una temperatura di 30 gradi e inferiore occorrono tre giorni affinché la carne diventi innocua. La maggior parte dei frigoriferi è progettata per velocità più elevate, ovvero 18 gradi sotto zero. In tali condizioni, ci vuole almeno una settimana per non preoccuparsi della propria salute.

Per quanto riguarda le tecnologie a caldo, i parassiti nei pesci muoiono a temperature superiori a 60 gradi. Quando la carne viene riscaldata al livello desiderato, i vermi anellati nell'aringa muoiono nel giro di pochi secondi: il modo più semplice per farlo è con affumicato a caldo o arrostire sulla griglia, cuocendo al forno. Allo stesso tempo, è necessario friggere pesce per almeno 20 minuti - solo dopo questo tempo sarà sicuro al 100%.

Cosa fare quando si è infettati da worm

In caso di infezione da vermi, non è consigliabile cercare di portarli fuori con metodi popolari: spesso questo danneggia solo il corpo, ma non aiuta a combattere i parassiti. Se hai notato segni di avvelenamento acuto, diarrea e allergie, dovresti consultare immediatamente un medico. L'elmintiasi protratta è estremamente pericolosa per la salute del paziente e può portare molte complicazioni per il resto della sua vita. Anche la prevenzione delle malattie è importante: è necessario monitorare la qualità del cibo, la pulizia in cucina e l'igiene personale.

Video: parassiti nelle aringhe

Foto: sembrano vermi in aringa

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

È possibile mangiare aringhe con vermi

Gli elminti nell'aringa possono essere visti abbastanza spesso. Il corpo di pesce è l'ambiente più favorevole per il loro sostentamento.

L'aspetto e la riproduzione dei parassiti provocano la temperatura dell'acqua e il loro habitat. Con molta cautela è necessario trattare il consumo di pesce per il cibo, specialmente quando non viene sottoposto al trattamento termico appropriato.

Ma i vermi sono pericolosi per gli umani nelle aringhe ed è possibile mangiare tali pesci?

Quali vermi si trovano nelle aringhe

Molti si chiedono se non ci possono essere vermi in aringa e quali tipi sono. I tipi più comuni di elminti nei pesci includono:

Dopo la penetrazione nel corpo umano, la tenia cresce fino a un metro di lunghezza. Per sei mesi dopo l'infezione, la loro presenza è molto difficile da identificare. Nel processo della vita producono sostanze tossiche che hanno un impatto negativo sul sistema digestivo.

Questo tipo di nematodi nelle aringhe, le cui foto possono essere visualizzate di seguito, è pericoloso non solo per gli animali, ma anche per le persone. Possono essere ingeriti mangiando aringhe che non sono state sottoposte a trattamenti termali e durante il nuoto.

Dooctofyma vive in altre specie di pesci. Dopo essere entrati nel corpo, iniziano a moltiplicarsi nella vescica, nell'uretere e nei reni.

Per impedire loro di entrare nel corpo, non puoi fare il bagno in luoghi sconosciuti e lavarti le mani con sapone e sapone dopo aver giocato con animali domestici. Inoltre, non dovresti comprare pesce fresco congelato che sia già stato tagliato.

La malattia postodiplostomica è caratterizzata dalla comparsa di punti neri sulla pelle delle aringhe. Coprono completamente tutto il corpo. Ma in certi casi possono essere solo sulla pancia.

I punti appaiono come risultato dello sviluppo delle larve bianche nell'aringa. Nel processo della vita formano uno speciale film protettivo sotto forma di piccole bolle. All'interno di ciascuno di essi contiene un liquido nero. Come la crescita del gel, le bolle iniziano a scoppiare e le macchie si diffondono sulla superficie della pelle.

È importante! Per un uomo, le larve postdipliptomosi non sono pericolose. Dopo il trattamento termico, la carcassa colpita da tali punti può essere mangiata.

Appartengono ai tipi più pericolosi di vermi. Le larve dei flauti sono chiamate opistorchis. Dopo essere entrati nell'ospite, hanno bisogno di meno di un mese per arrivare al fegato e passare attraverso tutte le fasi della trasformazione da larva a verme.

Come risultato della loro attività vitale, il tessuto fibroso si forma come un luogo sano. Questi parassiti nell'aringa, penetrando nel corpo umano, provocano malattie come:

C'è un tipo di alluvione che cresce negli occhi della loro vittima. Attraverso l'uso di aringhe nel cibo non possono essere infettati.

Ma i vermi possono apparire in un animale domestico che è stato nutrito con pesci infetti. Possono raggiungere una persona solo attraverso un animale. Per evitare l'infezione, è necessario lavarsi le mani dopo ogni contatto con l'animale.

Pericolo per l'uomo

Gli specialisti hanno identificato tre principali malattie, il cui sviluppo può essere provocato dai vermi. Ognuno di loro è una malattia piuttosto grave e non è sempre possibile riconoscere i sintomi subito dopo l'infezione.

Anizakidoz

La malattia appare come risultato dell'ingresso di larve di vermi nell'intestino. Provocano sanguinamento mordendo le pareti del colon. In questo caso, la persona avverte un forte dolore all'addome.

In alcuni casi, possono verificarsi diarrea o vomito. Tutti i sintomi sono simili al solito avvelenamento. In questi casi è possibile un esito fatale, se durante o non consultare uno specialista o chiamare un'ambulanza.

Le larve di vermi si piegano solo a una temperatura di 70 gradi. Pertanto, per sbarazzarsi di loro il pesce affumicato non aiuterà. Nella foto puoi vedere quanto sono pericolosi per gli umani i parassiti nell'aringa.

Opistorchiasi

La malattia può provocare un colpo di gatto. Questo tipo di parassita è solitamente trasportato da animali predatori. In alcuni casi, possono allevare pesci, ad esempio carpe. In aringhe, sono estremamente rari.

Le larve si parassitano nel loro ospite, nell'allevamento nel fegato e nella cistifellea. Entra anche nell'intestino tenue. Come fanno questi vermi nell'aringa, puoi vedere nella foto.

bothriocephaliasis

L'agente eziologico della malattia è un ampio nastro. Uno dei rappresentanti di questo tipo di worm è una tenia. Alcuni di loro possono raggiungere fino a 26 metri di lunghezza. Priliche nel corpo umano insieme a pesce scarsamente cotto o crudo. Tipicamente, la diphyllobothriasis è interessata in Giappone, dove il sushi è molto popolare.

Per sei mesi, la malattia procede senza sintomi. Poi c'è nausea e stitichezza, che sono sostituite da diarrea. Il vomito è anche possibile.

Non tutti i parassiti possono essere pericolosi per la salute umana. Il trattamento termico e la corretta preparazione delle aringhe contribuiranno a prevenire lo sviluppo delle suddette malattie.

Come riconoscere l'aringa infetta

Al fine di evitare gravi conseguenze dopo aver mangiato aringhe, è necessario sceglierlo attentamente al momento dell'acquisto. Questo vale sia per il pesce fresco che per quello salato. I vermi in aringhe salate si trovano spesso come in congelati.

Stabilire la presenza di parassiti può essere per diversi motivi:

  1. Dopo aver premuto un dito sul pesce, si forma un'ammaccatura che persiste a lungo.
  2. Gli occhi di un pesce infetto sono opachi o l'ombra è presente.
  3. Le branchie hanno un odore o colore sgradevole che non è tipico per loro.
  4. In aringhe con spirale di vermi e non solo, l'addome gonfia innaturalmente.
  5. Durante l'eviscerazione dei pesci, le squame si separano facilmente dalla pelle.
  6. Quando viene rimosso, gli organi interni odorano di zolfo o putrefazione.
  7. La pelle può essere appiccicosa o ricoperta di muco.
  8. Se si cuoce la zuppa con tale pesce, non si formerà un film grasso sulla superficie, ma i galleggianti di colore bianco galleggeranno.

Come i vermi guardano in aringhe salate e cosa fare, puoi vedere nella foto.

Il pesce salato può essere la causa principale dello sviluppo dell'elmintiasi negli esseri umani. Di solito davanti a un ambasciatore per scopi industriali, non subisce un'elaborazione adeguata. È meglio non usare tali pesci, poiché i vermi in esso contenuti sono abbastanza vitali.

È importante! Qualsiasi pesce è meglio acquistato in negozi specializzati. In un pizzico, questo può essere fatto in un centro commerciale, in quanto la qualità dei prodotti è controllata lì. Così puoi proteggerti dall'acquistare pesce infetto di bassa qualità.

Come disinfettare il pesce

Per i vermi non è diventata la base per lo sviluppo dell'elestiasi negli esseri umani, è necessario sapere come gestirlo correttamente.

Prima di tutto, dopo l'acquisto, anche il pesce fresco dovrebbe essere congelato.

Molti parassiti che possono trovarsi nei pesci muoiono a una temperatura di almeno -20 gradi.

Prima di cuocere le aringhe, deve essere tagliato e rimosso il film nero. Ci sono larve e vermi. È anche necessario ricordare che è necessario friggere e cuocere il pesce per 20-30 minuti.

Il trattamento termico uccide le larve dei vermi nell'aringa, come nella foto. Le torte di pesce dovrebbero essere cotte al forno per almeno mezz'ora.

Un trattamento termico prolungato aiuterà a liberarsi completamente dai parassiti.

Seguendo semplici regole contribuirà a mantenere la salute e prevenire la comparsa di vermi nel corpo.

È possibile mangiare aringhe con vermi

Molti sono interessati alla domanda: è possibile mangiare aringhe con i vermi? I vermi di pesce sono circa 300 tipi. Ma non tutti rappresentano una minaccia per la salute umana.

Secondo gli standard sanitari, l'aringa può essere messa in vendita in presenza di cinque parassiti morti sul suo corpo. È considerata abbastanza sana. Affinché il pesce possa essere mangiato, è sufficiente pulire le interiora e cucinare correttamente.

Prima di mangiare pesce, è necessario assicurarsi che i parassiti siano morti. Non saranno più in grado di danneggiare il corpo.

conclusione

Tutte le malattie che provocano i parassiti dei pesci sono molto difficili da trattare. Molto spesso sono confusi con il solito avvelenamento.

Il verificarsi di sintomi spiacevoli è meglio prevenuto con un trattamento adeguato delle aringhe. È possibile proteggersi dai vermi solo con una corretta preparazione del prodotto.

Vermi nell'aringa: foto di parassiti pericolosi, è possibile mangiare aringa infetta

L'aringa è uno dei cinque pesci "campione", il cui volume di cattura è pari al volume di cattura delle restanti 9000 specie di pesci catturati dalle persone. Sullo sfondo di una così alta prevalenza di questo prodotto, il mito che non ci siano parassiti nei pesci marini e oceanici appare particolarmente pericoloso. Quindi, secondo autorevoli fonti scientifiche, il 100% delle aringhe estratte negli oceani Pacifico e Atlantico sono infettate con nematodi. Cerchiamo di scoprire quanto sono pericolosi i vermi per una persona in aringa e se è possibile mangiare pesce infetto da vermi.

Quali parassiti infettano l'aringa

La percentuale di pesce infetto da elminti (estensività dell'infezione), il numero di elminti nel pesce (intensità dell'infezione) e infine la diversità di specie della fauna parassitaria è diversa anche all'interno di una specie di pesce, mentre l'aringa è un genere, non una specie.

Questi indicatori sono interessati da:

  • specie e sottospecie di pesci (ci sono 5 specie di aringhe e molte sottospecie (solo 5 aringhe dell'Atlantico ne hanno 5), oltre alle mandrie con le loro caratteristiche);
  • età del pesce;
  • habitat del pesce;
  • periodo dell'anno.

Quindi, uno studio condotto nel 1956 dal parassitologo russo S.S. Schulman ha mostrato la presenza di 17 specie di parassiti nelle aringhe del Mar Bianco (una delle mandrie di aringhe del Pacifico, una sottospecie dell'aringa atlantica).

In un articolo scientifico N.L. Aseeva e A.N. Smirnova, pubblicata nel 2014, presenta i risultati dello studio che ha già archiviato Sea of ​​Okhotsk. In 353 esemplari di pesci sono state trovate 20 specie di parassiti, tra cui:

  • nematodi (nematodi) - 4 specie;
  • cestodi (tenie) - 2 specie;
  • trematodi (digene digenetiche) - 5 specie;
  • graffi (vermi pungenti) - 5 specie;
  • coccidi (la sottoclasse più semplice) - 1 specie;
  • Myxosporidia (una classe di invertebrati microscopici) - 3 specie.

In totale, 27 specie di parassiti sono state identificate nell'aringa del Pacifico.

Quindi, "pesce di mare senza parassiti" è solo un mito, diffuso dal popolo o per ignoranza, o intenzionalmente da commercianti senza scrupoli.

La diversità di specie dei parassiti delle aringhe può essere considerata piccola: per confronto, 100 specie di parassiti sono state trovate nel pollock e rappresentanti di una sola sottofamiglia di carpe - simile alla ceca - trasportano 71 specie di parassiti. Tuttavia, l'estensione dell'infezione tra le aringhe (cioè la percentuale di pesci infetti) è molto più importante, poiché la presenza di almeno un tipo di parassita pericoloso per le persone è più importante dell'infezione di centinaia di specie non pericolose.

Nelle aringhe, solo i nematodi della famiglia Anisakidae (sono gli agenti causali dell'anisacidosi) e i vermi spinosi del genere Corynosoma (fungono da agente causale della cinosomiasi) sono pericolosi per gli esseri umani I trematodi e i cestodi (tenie) che vivono in esso, anche se mangiati, non saranno in grado di infettare una persona e moriranno nel suo tratto digestivo.

Sfortunatamente, nonostante un numero così limitato di pericolosi per le specie umane di parassiti, sono gli anisakidi che vivono più spesso nelle aringhe.

Quindi, secondo uno studio di A.A. Smirnova, dal 40% (nella Baia del Golfo di Tauiskaya) al 76% (nella parte principale della zona acquatica), l'aringa del Mare di Okhotsk è infettata dalle larve di questi vermi letali.

Studio I.G. Rybnikova e V.I. La scimmia ha mostrato che in diverse baie del Mare di Okhotsk, l'infestazione di aringhe con anisidi è ancora più elevata: nella Baia di Piltun - 83%, nella Baia di Nyisky - 84%. L'estensione dell'infezione nel lago Tunaicha sull'isola di Sakhalin è estremamente elevata - 95%.

La più alta percentuale di infezione ha rivelato uno studio NP. Sedova e O.D. Bohinj. Tra i 100 esemplari di aringa atlantica acquistati a Balashov (regione di Saratov), ​​tutti e 100 sono stati infettati da anisidi.

Per quanto riguarda i cornios (raschietti del genere Corynosoma), essi sono, secondo lo studio già citato da S.S. Shulman, sono relativamente rari. Le aringhe sono state studiate da due baie del Mar Bianco - la Baia del Mar Nero e la Baia di Gridinsky. Nella prima baia, il 13% dei pesci era infetto dai corinosomi, nel secondo non un singolo pesce dal campione.

Come rilevare i parassiti pericolosi nell'aringa

Non dobbiamo dimenticare che gli anisakidi sono una famiglia di nematodi e non una specie. Tra i rappresentanti di questa famiglia, le persone possono essere infettate con almeno cinque tipi di anisidi:

  • Anisakis simplex - vermicello (o aringa);
  • Pseudoterranova decipiens - cod worm;
  • Contracecum osculatum;
  • Hysterothylacium aduncum (sinonimo - Contracaecum aduncum);
  • Porrocaecum reticulatum.

Tutti i suddetti tipi di anisidi (o, almeno, i primi quattro) si trovano nell'aringa e differiscono notevolmente nell'aspetto e nell'habitat.

Le verruche (A. simplex) sono vermi grigio-bianchi leggermente trasparenti contorti a spirale, ricoperti da un film traslucido, a volte leggermente giallastro. Il diametro di tali cisti va da 1,5 a 6 mm, e la lunghezza della larva si attorciglia in esso quando il raddrizzamento raggiunge da 15 a 40 mm. Di regola, le larve sono immobili.

Occasionalmente i vermi delle aringhe possono essere catturati nello stato libero, se al momento del loro decesso (o semplicemente di rilevamento) non hanno il tempo di formare una cisti.

Molto spesso, A. simplex è incapsulato nella cavità corporea di un pesce - sul fegato, sulle gonadi, sul mesentere e nelle appendici piloriche (processi ciechi dell'intestino). Inoltre, questi parassiti possono essere fissati sul polpaccio, sui muscoli e persino all'interno dei muscoli, come chiaramente visibile nella foto sotto.

P. decipiens, o vermi di merluzzo nella maggior parte dei casi vivono in aringhe nello stato raddrizzato, senza formare alcuna capsula, tuttavia, ci sono anche campioni incapsulati. La lunghezza del loro corpo varia da 10 a 60 mm, larghezza - da 0,3 a 1,2 mm. Il colore varia dal bianco al marrone rossastro.

I vermi di merluzzo nell'aringa sono localizzati non solo nei muscoli, nell'intestino, nelle appendici pilororiche, sulla superficie del fegato e del mesentere, ma anche nello stomaco e sulla sua superficie.

I nematodi di C. osculatum, a giudicare dai riferimenti nella letteratura scientifica, si trovano solo nelle aringhe del Baltico - aringhe che abitano il Mar Baltico. Le larve di questi piccoli vermi possono essere di colore brunastro o giallastro e raggiungere una lunghezza di 0,24 a 24 mm. Come A. simplex, C. osculatum sono in capsule piatte e arrotondate, sebbene abbiano la forma di una virgola o di una lettera S, e non di spirali.

Le larve di questi parassiti si trovano nella membrana sierosa che copre gli organi della cavità addominale del pesce, molto spesso nel fegato (compreso nel profondo del parenchima), meno spesso nella muscolatura.

Le larve del nematode H. aduncum sono estremamente simili alle larve di C. osculatum (lunghezza del corpo, da 3 a 30 mm e larghezza da 0,3 a 0,9 mm). Questi vermi erano aringhe infette catturate in uno dei fiordi norvegesi del Mare del Nord. Non vengono segnalate altre infestazioni di aringa.

Molto spesso, questo tipo di vermi è localizzato tra le appendici piloriche, sulle pareti dell'intestino, sulla superficie del fegato e dello stomaco dei pesci.

Per quanto riguarda il P. reticulatum, non è noto se le larve di questi nematodi vivono specificamente nell'aringa, tuttavia la letteratura scientifica parla della parassitizzazione del P. reticulatum nei pesci della famiglia delle aringhe. Altri noti rappresentanti di questa famiglia sono gli spratti, le sardine e lo spratto, quindi un potenziale acquirente in ogni caso non farà del male a sapere come sono gli elminti di questa specie.

Le larve di P. reticulatum non superano i 20 mm di lunghezza e 0,2-0,5 mm di larghezza. Questi vermi in aringhe si trovano sia nello stato incapsulato e libero. All'interno del pesce, sono in grado di vivere sulla superficie degli organi interni, nella cavità corporea, nelle appendici piloriche e nello stomaco, raramente nella muscolatura.

Poiché l'anisacidosi è un problema piuttosto nuovo per la parassitologia, al momento non è noto se sia possibile contrarre altri tipi di anisaccaride. Se vengono rilevati nematodi che sono significativamente diversi da quelli sopra descritti, non si dovrebbe rischiare di mangiare pesce da loro infettato senza un attento trattamento termico. Altrimenti, puoi diventare un pioniere di un altro tipo di elminti pericolosi per le persone.

Non dimenticare: fino al 1955, si credeva che solo i mammiferi, i pesci e gli uccelli marini potessero ammalarsi di anisacidosi, mentre un residente dei Paesi Bassi, dopo aver mangiato aringhe salate, non dimostrava il pericolo di questa elmintiasi per l'uomo.

Come già accennato, gli anisidi non sono gli unici parassiti nell'aringa che sono pericolosi per l'uomo. La compagnia sono i raschietti del genere Corynosoma. Le larve di cannella (nella foto sotto il paragrafo) assomigliano a piccoli girini bianchi lunghi meno di 1 cm, penetrando nei muscoli e all'interno del pesce.

Cosa fare con il pesce infetto elminto

Il pesce di mare è infetto da vermi parassiti a tal punto che la vendita di pesce infetto è ufficialmente autorizzata, se un esame veterinario e sanitario ha accertato la morte delle larve. Gli anisidi muoiono dal freddo nelle seguenti condizioni:

  • in 10 minuti a -18 ° C;
  • 4-5 giorni a -20 ° C;
  • in 14 giorni a -30 ° С.

I produttori coscienziosi corrispondono a questa temperatura quando congelano il pesce, quindi è quasi impossibile ottenere vermi dopo aver mangiato aringhe da un negozio di pesce specializzato o da un supermercato rispettabile.

Tale pesce dopo lo scongelamento è consentito decapare o marinare e usare anche senza trattamento termico.

È tutt'altra cosa - aringa, acquistata sul mercato di una città di provincia, con le mani o presa con la sua stessa mano. Salatura o decapaggio per uso iniziale è inaccettabile, dal momento che gli anisakidi possono esistere fino a due mesi in aringhe sott'aceto o salate preparate in modo standard. Questo è confermato dal video qui sotto.

Sebbene non siano state sviluppate le norme di salatura per lo sterminio anizakid, è possibile utilizzare quelle per neutralizzare il pesce dalle passere siberiane: per i pesci lunghi fino a 25 cm è necessaria una forte salatura per 21 giorni, per i pesci oltre i 25 cm - 40 giorni.

Se non è possibile congelare l'aringa alla temperatura di cui sopra, e non è previsto il sale, l'unica via d'uscita è quella di trattare il pesce termicamente, vale a dire cucinare o friggere. Le aringhe con i vermi si decontaminano subito dopo 10 minuti di cottura ad una temperatura di 60 ° C e oltre.

I vermi sono pericolosi nel pesce affumicato? Forse, dal momento che gli anisakidi tollerano tranquillamente temperature fino a 45 ° C, mentre il fumo freddo si verifica a temperature fino a 25 ° C. Se si acquista l'aringa affumicata a caldo, è consigliabile chiedere al commerciante se ha documenti che confermino il controllo veterinario e sanitario. In assenza di questi, è meglio non rischiare la salute.

Come mostrano studi nazionali ed esteri, l'aringa con i parassiti non è un'eccezione, ma piuttosto la regola: in alcune aree, gli anizakidi pericolosi per l'uomo rappresentano fino al 95-100% della popolazione di aringhe.

Una volta nel corpo umano, l'anisakide può provocare un'ulcera allo stomaco e persino la perforazione dell'intestino con lo sviluppo della peritonite, che può essere fatale. L'aringa salata e in salamoia, così come il pesce affumicato a freddo, non è meno pericoloso del crudo. Solo l'aringa trattata termicamente è sicura.

Che tipo di vermi si trovano nell'aringa salata e in che modo sono pericolosi per l'uomo?

Tagliare aringhe, strani anelli filamentosi o spirali possono essere trovati nell'intestino del pesce. Questi anisidi sono vermi che parassitano i pesci, compresa l'aringa. Se usate in modo errato, questi vermi possono depositarsi nel tratto gastrointestinale umano. Quanto sono pericolosi questi vermi per le persone, come rilevarli e come eliminarli?

Cos'è l'anisacidosi ed è pericolosa per l'uomo?

L'anisacidosi è una malattia parassitaria causata dallo sviluppo parassitario nel corpo umano di un verme chiamato anisaccaride. L'uomo per questi worm è l'ultimo proprietario. In primo luogo, entrano nel corpo del cancro e di altri piccoli bambini. A loro volta, vengono mangiati dai pesci e, quindi, l'anizakid migra verso un nuovo host più grande. Alla fine, una persona mangia pesce e si infetta con un parassita, che si sviluppa completamente nel suo corpo, raggiungendo dimensioni fino a 4 cm.

Gli anizakidi si sviluppano in una capsula dove si piegano e formano un groviglio. Quando si taglia il pesce, a volte è difficile individuarli quando i parassiti non hanno ancora raggiunto una lunghezza considerevole. Praticamente l'intera aringa è infettata da anisidi.

Una volta infettato, il parassita si deposita e si sviluppa confortevolmente nel tratto gastrointestinale. Può depositarsi nello stomaco, fegato, pancreas, intestino. Inoltre, la larva del verme dalle aringhe può depositarsi nell'esofago e persino nella gola, cioè in qualsiasi posizione sulla via dalla bocca al colon.

Quando la larva viene introdotta, il corpo inizia a reagire con l'infiammazione locale. Il sangue cambia la sua composizione chimica a causa della produzione di un numero maggiore di eosonofili, le cellule del sangue che reagiscono agli allergeni. Il sistema immunitario sta cercando di combattere l'invasione, ma senza successo.

Conseguenze di anizakid esposizione parassitaria:

  • con la sconfitta dello stomaco - gastrite, ulcera;
  • con danni al fegato e alla cistifellea - epatite, ostruzione dei dotti biliari, cirrosi, colecistite;
  • con la sconfitta del pancreas - pancreatite;
  • con la sconfitta dell'intestino - peritonite, necrosi, ostruzione intestinale.

Il parassita non vive senza fine nel corpo umano. La sua aspettativa di vita è breve e dura 2-3 mesi. Non schiudono nuove larve a causa del fatto che non vivono fino all'età riproduttiva. Tuttavia, in questi mesi riescono a causare gravi danni alla salute del loro ospite. E anche dopo la morte di anisakid, una persona sentirà i sintomi delle malattie associate per un tempo molto lungo, a volte per anni.

Che vermi anisakid sembrano in aringhe: foto

Gli anizakidi sono difficili da confondere: si piegano in palline o cerchi. I vermi si trovano in aringhe salate soprattutto vicino a latte, intestini e caviale. Se si disfa il loro groviglio o semplicemente si raddrizza il cerchio, si vedrà che possono essere lunghi fino a 6 cm nello stato larvale.

Foto di Anicaside nel pesce:

Cosa fare se si trovano parassiti nel pesce: è possibile mangiare e a che temperatura muoiono?

Le aringhe contaminate da anisidi sono legalmente autorizzate a vendere. Ciò è dovuto alla scala troppo grande di infezione del pesce e al fatto che passa la salatura sotto forma di eviscerato. Al fine di ridurre al minimo il rischio di infezione umana da anisakidi, esistono regole per la lavorazione del pesce. Prima di salarlo, il produttore deve congelare il pesce e, a una certa temperatura, conservare il congelamento da pochi minuti a diversi giorni. Ogni parte del pesce subisce un esame sanitario.

Dopo il congelamento il pesce può essere salato. L'opzione più affidabile per la salatura è una salatura ripida, piuttosto che un sale debole, invecchiato per 12 ore.

Dopo tale trattamento e brina e sale forte, tutti i parassiti muoiono. Quando sventrano, possono essere visti precisamente nel tratto intestinale del pesce. Se sono vivi, dopo la morte del pesce, penetrano nel tessuto muscolare, dove stanno aspettando il loro nuovo proprietario. I vermi morti sono spiacevoli dal punto di vista estetico, ma è sufficiente per sventrare il pesce rimuovendo budella, pellicola nera, latte infetto e uova (se hanno parassiti) - puoi mangiare pesce.

Pertanto, nei rinomati supermercati, così come nei negozi specializzati di pesce, è possibile acquistare e mangiare aringhe, anche se è stato infettato da anisakidi, perché a quel punto saranno già morti. Ma anche il produttore di pesce salato deve essere scelto correttamente - deve avere una buona reputazione, è inutile che tali industrie infettino le persone, altrimenti i loro affari crolleranno molto rapidamente.

L'Anizakida muore a basse temperature da 18 a 30 gradi e da alte temperature a 60 gradi. Pertanto, se non si intende congelare, decapare o mettere in salamoia il pesce, deve essere trattato termicamente entro la temperatura specificata.

Sintomi e diagnosi di anisacidosi nell'uomo

La sintomatologia non è specifica e può essere mascherata da un'intera gamma di varie malattie. Il periodo di incubazione da una settimana a due.

I sintomi dipendono dalla posizione di anisacide. Se lo stomaco è affetto, vomiterà, mal di stomaco e tutte le altre manifestazioni di gastrite o ulcera. Se l'intestino è colpito, ci sarà un quadro dei sintomi intestinali.

A volte non ci sono segni locali, ma comuni reazioni allergiche - orticaria, angioedema, attacco d'asma. Queste reazioni possono manifestarsi immediatamente dopo alcune ore dall'ingresso del parassita nel corpo. Inoltre, spesso i sintomi sono caratteristici dell'appendicite, quindi i medici iniziano a tagliare l'appendice quando il parassita dell'anizakide è la causa del dolore.

Metodi diagnostici:

  1. Collezionare la storia. Il dottore deve scoprire che pesce e pesce il paziente ha consumato, quando e in quale forma.
  2. Raccogli informazioni sui sintomi. Il paziente dovrebbe descrivere l'immagine completa del loro benessere. È importante dire assolutamente tutti i sintomi, tutte le sensazioni, anche quelle che possono sembrare insignificanti. Inoltre, il paziente dovrebbe parlare delle malattie già esistenti degli organi digestivi.
  3. Assunzione di vomito, feci e urina per i test anisacidi.
  4. Fibrogastroduodenoscopia (FGDS), che consente di rilevare il parassita, se si trova nell'esofago, nel duodeno o nello stomaco.
  5. Lo studio del sangue venoso controlla la formula dei leucociti, poiché le cellule del sangue rispondono immediatamente all'invasione parassitaria.

Come trattare: farmaci e metodi popolari

I metodi di trattamento dell'anisacidosi sono selezionati in base alla localizzazione del parassita, alla gravità dei sintomi, al grado di danno all'organismo e alle reazioni allergiche. In terapia può essere usato come medicinale con effetto antiparassitario e chirurgia in caso di gravi condizioni del paziente. L'uso di metodi tradizionali di trattamento come effetto aggiuntivo sul corpo può aiutare notevolmente il paziente.

Intervento operativo

La chirurgia viene eseguita solo quando l'anisacidosi causa sintomi e complicazioni acute. Dolore acuto, febbre e nausea possono indicare gravi complicanze. Un endoscopio funge da strumento di estrazione anisakid. L'estrazione avviene dall'intestino, dallo stomaco o dall'esofago.

Anche dopo una rimozione conservativa del verme, è necessario monitorare lo stato del corpo per 1 anno usando l'endoscopia.

Terapia farmacologica

Se la condizione non richiede misure tempestive, allora l'anisacidosi può essere curata con l'aiuto di farmaci antiparassitari. Solitamente prescritto:

È importante seguire le raccomandazioni del medico quando si prendono questi fondi. Il corso della terapia è a breve termine, ma l'effetto è generalmente positivo.

Se il parassita nel corpo provoca reazioni allergiche, il paziente deve assumere antistaminici:

  • per shock anafilattico - assicurati di chiamare un'ambulanza;
  • per l'edema di Quincke - ambulanza;
  • in asma, salbutamolo per alleviare un attacco e ketatifen con prolungata azione cumulativa;
  • per reazioni cutanee, antistaminici come suprastin o altri mezzi della nuova generazione.

Le fortezze antigliche aiutano a prevenire i parassiti o è un divorzio?

In che modo il farmaco Paplock Plus aiuta a combattere i papillomi, qui è più dettagliato.

Medicina tradizionale

Se un anizakide vivo è già entrato nel corpo umano e vi si è saldamente insediato, è inefficace trattarlo solo con rimedi popolari. I metodi tradizionali sono efficaci come terapia adiuvante. Inoltre, per la prevenzione dei rimedi popolari può prevenire lo sviluppo di anisidi.

L'elenco dei fondi per il trattamento dell'anisacidosi a casa:

  • Peperoncino rosso piccante Può essere aggiunto al cibo, preferibilmente fresco. È impossibile avere per quelli con diagnosi di gastrite, colite e ulcera.
  • Radice di zenzero È un rimedio naturale per i parassiti e una varietà di batteri patogeni. Può essere utilizzato sia in forma essiccata che in forma fresca. Controindicato nelle malattie ulcerative dell'apparato digerente.
  • Pepe nero macinato
  • Semi di senape Controindicato nei bambini, persone con malattie del tratto gastrointestinale nella fase acuta, con ictus, sanguinamento e allergie.
  • Infuso di amaro assenzio.
  • Infuso di tanaceto
  • Infuso di scorza di noce.

Tutti i fondi sopra devono essere presi, osservando la moderazione. Nonostante la loro origine naturale, l'uso eccessivo della medicina tradizionale può portare a complicanze di malattie esistenti e reazioni allergiche. Le infusioni di erbe sono sempre utilizzate secondo le istruzioni.

Vermi nell'aringa - sono pericolosi per gli umani?

Le aringhe non vengono quasi mai sottoposte a trattamenti termici, poiché le persone preferiscono usarle in una forma leggermente salata. Per questo motivo, i vermi che si trovano nel pesce non muoiono. I vermi nelle aringhe si imbattono abbastanza spesso, mentre i parassiti possono essere diversi. L'habitat di questo pesce è l'acqua dolce, che è l'habitat di molti vermi.

I parassiti nelle aringhe possono capitare spesso

Ci sono vermi in aringhe?

In vermi salati si trovano spesso vermi. Il più grande pericolo è il pesce acquistato nei mercati e in varie bancarelle. Le aringhe possono contenere uova di parassita che sono impercettibili per l'occhio umano, così come per gli individui maturi. Questo pesce è in grado di infettare persone con l'elmintiasi, quindi deve essere consumato con molta attenzione.

Tipi di vermi

L'aringa può essere un host intermedio o definitivo per i seguenti worm:

Per parassiti, hai solo bisogno di bere a stomaco vuoto.

  1. Anazakidy. Parassiti contorti trasparenti di piccole dimensioni. La loro lunghezza non supera i 4 cm e la larghezza - 7 mm. Questi vermi a spirale causano la malattia di anisacidosi. Per gli elminti, sia la persona che il pesce possono agire come ospiti finali. Il secondo nome anazacide è vermi di aringhe.
  2. Flauto felino Helminth vive spesso nei pesci d'acqua dolce. Un colpo di gatto, chiamato anche un colpo di gatto, può essere catturato in aringhe o sgombri. Il parassita appartiene al trematode (flatworm), in apparenza assomiglia a una foglia. I pesci sono un ospite intermedio per elminti. La malattia provocata dal colpo di fortuna è l'ostrofia.
  3. Ampia tenia. Appartiene a gruppi come anelli, tenie e nematodi. I parassiti sono costituiti da molti segmenti, possono raggiungere 16-18 m di lunghezza. L'ingestione di elminti nel corpo provoca la malattia diphyllobotriosis. Questi pericolosi vermi bianchi usano il pesce come ospite intermedio con cui entrano all'interno di una persona o di un animale.

Come si vedono i vermi che possono essere catturati nell'aringa può essere visto nella foto.

Vermi nell'aringa infetta

Come scoprire se ci sono vermi nell'aringa?

Per controllare l'aringa per la presenza di worm, è necessario esaminare:

Durante il macello della carcassa potrebbe esserci un odore sgradevole di marciume. È più spesso manifestato quando gli organi interni vengono estratti dall'aringa. Le squame di un individuo infetto sono scivolose e appiccicose, si allontanano facilmente con un coltello. Quando si fa clic su un'aringa, si può formare un'ammaccatura caratteristica che non passerà per molto tempo.

Il pesce infetto ha un aspetto specifico:

  • occhi annebbiati;
  • muco sulle scale;
  • pancia gonfia.

Qualsiasi parassita può essere espulso a casa. Basta non dimenticare di bere una volta al giorno.

In molti modi, la presenza di questi segni dipende dal tipo di parassita con cui l'aringa è infettata.

Prima dell'uso, ispezionare attentamente il pesce.

È più semplice rilevare i verricelli da aringa, ma è necessario tenere conto del fattore della loro trasparenza. I vermi si arricciano in piccole spirali che si possono trovare nelle branchie e sul polpaccio.

I giovani individui di nematodi e cestodi sono catturati in aringhe. Il rilevamento di tali parassiti può provocare uno shock, dal momento che questi vermi hanno dimensioni impressionanti. Ma è molto peggio se i pesci sono infettati da larve di una tenia larga o da un colpo di gatto. In questa fase di sviluppo, i vermi non superano i 3-5 cm di lunghezza, quindi è piuttosto difficile riconoscerli.

I vermi nell'aringa sono pericolosi per gli umani?

L'aringa è spesso solo un ospite intermedio, attraverso il quale le larve di vermi entrano nel mammifero. Già nell'uomo, iniziano a svilupparsi e crescere di dimensioni, causando enormi danni al corpo.

Il pesce salato è un grande pericolo, poiché può diventare il trasmettitore di parassiti. Vale la pena notare che tra le 300 specie di vermi che vivono nelle aringhe, non tutti possono nuocere agli umani.

La stessa diphyllobothriasis causa una forte mancanza di vitamine, in particolare - B12. Un nastro largo può interessare tutti gli organi più importanti, inclusi fegato e reni. Questo parassita colpisce il sistema nervoso, rende una persona debole e inutilizzabile.

I vermi causano affaticamento e debolezza

È possibile mangiare un pesce del genere?

Le aringhe infette devono essere gettate via, poiché è improbabile che i tentativi di processare in modo indipendente tali pesci abbiano successo. Alcuni tipi di vermi tollerano l'esposizione alle alte e alle basse temperature. Pertanto, è inutile cercare di congelare il pesce in un freezer convenzionale per distruggere i parassiti.

Gli elminti muoiono in condizioni termiche speciali create durante l'elaborazione della produzione. Se una persona ha trovato uova, larve o parassiti sessualmente maturi in un pesce, ha tutto il diritto di citare in giudizio la società che ha messo in vendita l'aringa infetta. Il problema principale è che il pesce salato non ha un produttore specifico, è spesso venduto a peso.

In generale, tale aringa non è affatto da consumare.

È possibile mangiare l'aringa cruda?

Spesso i vermi sono pescatori infetti che preferiscono utilizzare l'aringa in forma cruda o salata. È il non rispetto delle regole di trattamento che portano alla comparsa di vermi, che sono molto difficili da rimuovere. Ciò riguarda non solo i prodotti ittici, ma anche la carne.

Le donne incinte non dovrebbero mangiare aringhe crude

Cosa fare se si verifica un'infezione?

Una persona dovrebbe consultare immediatamente un medico se ha trovato vermi negli avanzi di pesce. Si consiglia vivamente di portare con sé pezzi di aringa infetta, in modo che uno specialista possa facilmente determinare il tipo di parassita e prescrivere un trattamento.

I sintomi dell'elmintiasi sono i seguenti:

  • nausea e vomito;
  • debolezza e apatia;
  • mal di testa, febbre;
  • sonnolenza;
  • reazione allergica sotto forma di eruzione cutanea (non sempre).

Questi sintomi parlano direttamente dello sviluppo della malattia. Ogni persona che ha mangiato un'aringa infetta dovrà sottoporsi alla terapia. Non è consigliabile effettuare alcun tentativo per rimuovere i worm da soli. Come minimo, il paziente non sarà in grado di diagnosticare se stesso e trovare i giusti metodi di trattamento.

Vota questo articolo
(5 voti, media 4,20 su 5)

Nematodi aringhe

Pubblicazione dal quotidiano kazako "Voice of Ekibastuz", autore L.PAVLOVA.

Sul tavolo, le patate bollite con burro aspettano il loro tempo, accanto c'è il pane nero tritato, una cipolla verde in un piatto. Tagliare l'aringa salata - e là sul vitello alcuni flagellati biancastri - a spirale. Guardando - oh, orrore, questi sono vermi!

Secondo i lettori di Ekibastuz Voice, un tale "ritrovamento" ha rovinato l'appetito di più di una famiglia dove gli piace l'aringa. Inoltre, le persone comprano pesce con vermi non solo nei piccoli negozi, ma anche nei supermercati.

"Alla vigilia del nuovo anno, ho comprato due aringhe al supermercato", dice Zhanna. - Uno cosparso in un'insalata "Aringa sotto una pelliccia", quando iniziò a sventrare la seconda, nella pancia vicino alla latta vide vermi. Erano lunghi, sottili, ritorti in anelli. Trasportò immediatamente il pesce nel negozio. Il venditore ha restituito i soldi e non è stato sorpreso.

Il cliente, al contrario, ha perso ogni pace.

"Non si sa mai", dice la donna indignata. - Abbiamo mangiato un pesce. All'improvviso c'erano dei parassiti. Cosa sono questi vermi in aringhe? Dove sta guardando la sorveglianza sanitaria?

È stato a questo punto che ci siamo indirizzati alle domande dei consumatori. E, onestamente, loro stessi erano molto sorpresi.

I vermi nei pesci sono la norma?

"Praticamente in qualsiasi pesce ci possono essere parassiti", ha spiegato Saule Asylbekova, capo specialista del dipartimento di controllo sanitario e igienico di UGES su Ekibastuz. - Assegna circa 300 specie di vermi di pesce. Allo stesso tempo, solo pochi causano gravi malattie negli esseri umani e solo se i pesci vengono preparati o salati in modo improprio. Il resto dei vermi non è pericoloso per gli umani. Certo, è spiacevole trovare vermi nei pesci, ma se le interiora vengono gettate via, il pesce stesso è commestibile e non pericoloso. La cosa principale che i vermi erano morti!

Secondo gli epidemiologi, i vermi che hanno danneggiato la reputazione delle aringhe sono un tipo di vermi simili ad ascaridi - anisakid. Si trovano in pesci marini, compresa l'aringa, abbastanza spesso. Se il pesce catturato immediatamente si congela, i parassiti rimangono nell'intestino e muoiono. Se il pesce non si congela per un po ', gli elminti dall'intestino si spostano sul tessuto muscolare. Un parassita vivo mangiato dall'uomo insieme al pesce è in grado di infiltrarsi nelle pareti dello stomaco, dove si forma un granulo eosinofilo (tumore). In questo bozzolo di anisakid cresce fino a 2-4 centimetri. Per estrarre un worm dannoso, è richiesta un'operazione. Anche la diagnosi del parassita non è facile, è necessaria la fibrogastroscopia. I sintomi della malattia delle aringhe sono nausea, febbre, dolore addominale, rash allergico, intossicazione.

L'infezione da anisacidosi si osserva principalmente in quelle aree in cui è comune mangiare pesce fresco. Il record per l'incidenza delle malattie "pesce" - Giappone, dove i sushi bar sono onnipresenti.

"Il Kazakistan, dove il pesce, compresa l'aringa, viene congelato, è teoricamente assicurato contro l'anisacidosi", ha detto Nazym Seydagaliyeva, capo specialista del dipartimento di sorveglianza di UGSEN. - Sul territorio della regione di Pavlodar e nella regione di Ekibastuz tale malattia non è stata registrata. La qualità del pesce fresco è controllata dai servizi veterinari e non dalle autorità sanitarie ed epidemiologiche. Se un pesce non soddisfa gli standard, dovrebbe essere scartato e scartato. I pesci che entrano nella lavorazione, compresi i laboratori di salatura delle aringhe, sono accompagnati da permessi. Quindi il pesce salato, affumicato ed essiccato in conformità con gli standard di sorveglianza sanitaria statale e epidemiologica. Il rispetto delle regole della cucina è controllato. Le aringhe arrivano nei negozi di Ekibastuz dal produttore di Karaganda Mordelikates LLP e dal negozio di pesce della città di IP Kuandykova. Secondo la legge "Sull'imprenditoria privata", abbiamo il diritto di ispezionare i negozi solo una volta all'anno con il permesso dell'ufficio del pubblico ministero e di controllare l'officina del pesce una volta al trimestre. Non sono state trovate larve di parassiti nei campioni prelevati. Gli standard sanitari sono rispettati. Per quanto riguarda i vermi nel pesce, i produttori non possono rispondere per questo - acquistano il pesce senza sventrare, con i documenti appropriati, e li salano con i visceri, che non controllano con la salatura.

Trova e neutralizza

Come ci hanno assicurato gli epidemiologi, gli anisakidi che gli Ekibastuziani trovano nell'aringa non sono vitali e non rappresentano un pericolo per gli esseri umani, a meno che non ne rovinino l'aspetto.

"Pertanto, prima di servire il pesce al tavolo, è necessario pulirlo in eccesso dalle viscere e assicurarsi di rimuovere il film nero che separa gli intestini dal" corpo ", raccomandano i medici sanitari. - Per non correre nel verme, aringa, come qualsiasi altro pesce, dovresti scegliere un denso, senza odore straniero e placca. I pesci sottili ed emaciati sono molto probabilmente colpiti da parassiti. Quando si acquista pesce, non fa male chiedere ai venditori di mostrare un certificato per i prodotti. L'aringa salata è meglio non comprare. E se ne hai abbastanza di salati, dosolite stessi. A una concentrazione di sale di 200 grammi per litro d'acqua, le larve muoiono in due giorni, a 150 grammi per litro in tre giorni. Puoi cucinare da solo le aringhe salate: scongelare le aringhe surgelate, versare lo stesso 20% di salamoia per 3-5 giorni. Il pesce congelato è considerato decontaminato se conservato per almeno 48 ore ad una temperatura di -18-20 gradi.

Per quanto riguarda la vendita di pesce fresco nei mercati, questa dovrebbe essere effettuata solo nel corso dell'esame veterinario e sanitario. In Ekibastuz, un tale laboratorio è sul mercato Naryk. Il venditore deve avere un certificato veterinario per il pesce appena pescato. L'acquisto di pesci di origine sconosciuta e senza documenti è irto. Il pesce fresco è molto più pericoloso della stessa aringa con anisacidi. L'anno scorso, sette cittadini di Ekibastuz, tra cui due bambini piccoli, sono stati contagiati dall'opportofilia. L'agente causale della malattia - il colpo di fortuna del gatto, che si stabilisce nel fegato umano e nei dotti biliari, letteralmente "ridisegna" il suo sistema immunitario, causando lo sviluppo di gravi malattie. Un esempio: un nonno - un appassionato pescatore - amava molto il pesce essiccato e il caviale salato fatto in casa. Queste "prelibatezze" trattava sua nipote. Un po '- solo un cucchiaino di caviale al giorno. E poi il bambino si è ammalato. Diagnosi: Opisthorchiasis.

Insieme a un pezzo di pesce o un cucchiaio di caviale leggermente salato, puoi ingoiare tra cui la larva di un verme gigante - una tenia larga, che può crescere fino a 8-10 metri di lunghezza, praticamente prendendo l'intero intestino di una persona.

Allo stesso tempo, come dicono i medici, procedendo sotto le spoglie di disturbi intestinali o di allergie, le malattie del "pesce" sono difficili da diagnosticare e trattare. Molti non sono consapevoli della presenza di parassiti nel corpo, considerando i sintomi di malessere di altre malattie. Sempre più spesso, sospettando la presenza di un "estraneo" nel suo corpo, i pazienti si rivolgono a laboratori privati, non volendo pubblicizzare una diagnosi spiacevole. Secondo la filiale di Ekibastuz del servizio di laboratorio "INVIVO", negli ultimi cinque mesi 95 persone di Ekibastuz hanno superato test per la presenza di parassiti e un terzo degli intervistati, compresi i bambini, ha un risultato positivo.

"Quanto è facile essere infettati, quanto sia facile prevenire queste malattie", l'epidemiologo Nazym Seydagaliyeva chiede prudenza. - Disinfettare i pesci può essere diverso. Aringa, capelin, spratto prima di salare, congelare e poi salare bene. Pesce fresco - sale in salamoia forte (20% di sale per pesare il peso) per almeno 10 giorni. A cottura ultimata, friggere e far bollire il pesce per almeno 20 minuti, infornare per 50-60 minuti. È importante non dimenticare di lavarsi accuratamente le mani e i piatti che hai usato per cucinare il pesce. Non nutrire pesci crudi e rifiuti da esso a cani e gatti domestici: essendo infetti, saranno una fonte di infezione per l'uomo.

Assolutamente sicuro ed estremamente utile, secondo gli epidemiologi, sarà solo pesce correttamente cotto.

L'esecuzione non può essere perdonata

Per quanto riguarda i reclami dei consumatori sull'aringa vermifuga, qui, come nel proverbio di cui sopra, da un lato, vi è un'aringa sgradevole con i vermi, e dall'altro, non vi è alcun motivo particolare per lamentarsi di questo (!). Gli specialisti statali di supervisione sanitaria ed epidemiologica possono controllare lo sbocco solo se c'è un reclamo scritto da parte del consumatore; se tutti i documenti del venditore sono in ordine, e il pesce è tenuto secondo tutte le regole e le regole, allora non c'è nulla da chiedere da lui - il venditore non guarda nella pancia di ogni aringa. Non puoi nemmeno scavare nei negozi di pesce: se ci sono permessi per le materie prime, allora fai in modo che le aringhe siano preoccupate almeno tre volte, non puoi avanzare pretese al negozio: comprano pesce e lo salano con coraggio. Secondo la denuncia degli acquirenti, gli epidemiologi verificheranno nuovamente i documenti, le condizioni di conservazione e i prodotti finiti dal punto di vista del rispetto delle norme e delle regole di preparazione.

Quindi, comprare aringhe, guardarla negli occhi, annusarla e controllare i documenti per ogni evenienza, e se trovi una sorpresa nel pesce sotto forma di vermi, assicurati che siano morti e mangi per la salute. Il pesce, ovviamente, non i vermi.

Forse i venditori dovrebbero errare? Ad esempio, scrivi sul cartellino del prezzo: "Aringhe salate con parassiti. Mangia, non aver paura - sono morti e salati. "